Red Hat ridefinisce il mercato PaaS

News

Red Hat lancia OpenShift, una Platform-as-a-Service (PaaS) per gli sviluppatori che operano in ambienti open source. Questa offre un nuovo livello di scelta in termini di linguaggi, architetture e cloud che gli sviluppatori possono utilizzare per costruire, testare e gestire le loro applicazioni

Red Hat lancia OpenShift, una Platform-as-a-Service (PaaS) per gli sviluppatori che operano in ambienti open source.

Red Hat OpenShift ridefinisce il mercato PaaS offrendo un nuovo livello di scelta in termini di linguaggi, architetture e cloud che gli sviluppatori possono utilizzare per costruire, testare e gestire le loro applicazioni.

Basato sulla vasta expertise di Red Hat su JBoss, OpenShift guida il mercato PaaS con funzionalità innovative, tra cui CDI, e prevede il supporto di Java EE 6, estendendo la funzionalità PaaS ad applicazioni più ricche ed esigenti. Facendo leva sulla leadership open source di Red Hat, OpenShift è pensato per porre fine al lock-in in ambito PaaS, permettendo agli utenti di scegliere il fornitore cloud sul quale girerà la loro applicazione. OpenShift sarà disponibile come servizio online all’indirizzo http://openshift.redhat.com.

Oltre ai servizi pensati per soddisfare le esigenze degli sviluppatori cloud, OpenShift è il primo PaaS pubblico che dispone dei sofisticati servizi JBoss di Red Hat quali transazioni, regole di business e messaggistica, fornendo un rapido percorso verso la nuvola per gli sviluppatori aziendali. Facendo leva sull’expertise e l’ecosistema di Red Hat  nei segmenti dei sistemi operativi, virtualizzazione e JBoss Enterprise Middleware.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore