Reply, crescono gli acquisti in rete via tablet

News
tablet, manager@shutterstock

I risultati dell’indagine dell’Osservatorio Portaltech Reply confermano il fatto che il device mobile è centrale nella vita di ogni consumatore. Circa i due terzi del campione intervistato (66%) fa acquisti direttamente dal proprio device, alcuni su base settimanale altri su base mensile

L’Osservatorio Portaltech Reply sottolinea la forte crescita del numero degli acquisti in rete tramite device mobile, soprattutto via tablet.
Per i retailer si tratta di nuove opportunità per fidelizzare i clienti e regalare loro nuove esperienze di acquisto.

L’indagine è stata condotta da Portaltech Reply, società del gruppo Reply specializzata in servizi di consulenza nelle strategie e nelle soluzioni di e-commerce multicanale in collaborazione con eDigitalResearch, società di ricerca specializzata nel settore business online e multicanale.

Quest’anno, per la prima volta, l’Osservatorio Portaltech Reply ha incluso nel proprio campione anche i possessori di tablet, che sembrano essere molto propensi a navigare e a fare acquisti in rete: il 90% di questi ricerca informazioni e ben il 79% conclude un acquisto.

I risultati dell’indagine confermano il fatto che il device mobile è sempre più centrale nella vita di ogni consumatore. Circa i due terzi del campione intervistato (66%) fa acquisti direttamente dal proprio device, alcuni su base settimanale (il 32%, dato in crescita del 14% rispetto all’anno precedente), altri su base mensile (25%).

La ricerca evidenzia anche come i possessori di smartphone utilizzino sempre più i loro dispositivi mobili per fare acquisti o trovare informazioni su qualche prodotto anche mentre fanno shopping fuori casa (il 68%, +36% negli ultimi 12 mesi). Tuttavia, è tra le mura domestiche che vengono effettuati il maggior numero di acquisti via smartphone o tablet (78%).
Tra chi si collega a internet mentre è a fare shopping, il 47% lo fa per navigare, il 31% per passare del tempo, e il 20% per concludere un acquisto in un negozio.

Anche quest’anno si conferma la tendenza da parte del consumatore a preferire l’acquisto in rete tramite sito mobile (48%) piuttosto che tramite applicazione ad hoc (41%). Va sottolineato però che, tra coloro che utilizzano una applicazione, la frequenza di acquisto è maggiore grazie al fatto che questa spesso assicura un accesso più immediato al prodotto desiderato

Filippo Rizzante
Filippo Rizzante

Ancora una volta, i risultati dell’ Osservatorio forniscono dati molto interessanti per i retailer, che sempre più devono essere consapevoli del fatto che le potenzialità offerte dalla rete possono essere sfruttate a proprio vantaggio, introducendo nuovi modelli di acquisto, anche all’interno dei propri store fisici” ha commentato Filippo Rizzante, CTO di Reply.Wi-fi gratuito, QR code che rimandano a ulteriori informazioni sui prodotti sono solo alcune delle iniziative che i retailer possono mettere in campo per coinvolgere maggiormente i propri clienti e  migliorare la loro esperienza di acquisto, fidelizzandoli”.

Lo studio ha preso in esame anche le possibili modalità che i rivenditori hanno di interagire di più con i clienti.

Il 29% di coloro che fanno acquisti dal proprio device, tramite sito mobile o applicazione, su base settimanale o mensile, sarebbe ‘molto interessato’ a ricevere sul proprio device informazioni sulle offerte disponibili, magari appena varcato l’ingresso del negozio (26% dei possessori di smartphone). Se si guarda poi a coloro che acquistano in rete da mobile regolarmente – settimanalmente o mensilmente – l’interesse a ricevere offerte personalizzate dai brand che preferiscono sale al 50%.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore