Retelit in tour per rappresentare l’eccellenza italiana

News
meeting@shutterstock

Retelit ha presentato strategie e obiettivi della società, focalizzandosi sull’area business, dedicata alla fornitura diretta di servizi e consulenza sia al settore corporate sia alla Pubblica Amministrazione. Le soluzioni proposte vanno dal Disaster Recovery, all’ Ict as a service fino alla fornitura di connettività veloce

Retelit ha partecipato a Francoforte all’European Midcap Event, evento co-organizzato da Intermonte SIM, per permettere a oltre cento investitori istituzionali europei di entrare in contatto con realtà italiane che eccellono nei loro rispettivi settori e caratterizzate da forti potenzialità di crescita. All’evento hanno partecipato Federico Protto, amministratore delegato, Fabio Bortolotti, cfo e Vincenza Colucci, Ir advisor di CDR Communication.

Durante l’evento, il management ha avuto modo di presentare le strategie e gli obiettivi della società, focalizzandosi in particolare sui segmenti più importanti in termini di crescita e margini, come l’area business, dedicata alla fornitura diretta di servizi e consulenza sia al settore corporate sia alla Pubblica Amministrazione. Le soluzioni proposte vanno dal Disaster Recovery, all’ Ict as a service fino alla fornitura di connettività veloce.

Federico Protto, AD, Retelit
Federico Protto, Amministratore delegato Retelit

Durante l’evento si sono affrontate le opportunità che stanno emergendo con il completamento della realizzazione del cavo sottomarino AAE-1, e collegato da maggio 2016 alla landing station di Bari realizzata da Retelit, unico rappresentante italiano all’interno del Consorzio AAE-1. Qualche giorno fa, Federico Protto, è stato ospite della nuova edizione del Mediterranean Strategic Growth Forum di EY che si è tenuta a Roma il 9 e 10 febbraio scorso. Durante i due giorni di forum, Protto si è confrontato con i rappresentanti del mondo accademico e istituzionale e delle aziende provenienti da Europa, Medio Oriente, Nord Africa, India e Cina.

In un periodo di così profondi cambiamenti economici e politici a livello mondiale e in particolare nell’area del Mediterraneo – ha dichiarato Protto – diventa fondamentale riuscire a ‘fare sistema’ tra interlocutori e partner a qualsiasi livello, con l’obiettivo di offrire servizi rivolti a una crescita di tipo globale, non solo locale. In questo ambito, la realizzazione di questa infrastruttura sottomarina, il sistema AAE-1, testimonia la centralità del bacino del Mediterraneo tra l’Europa e nuovi interlocutori del vicino, medio ed Estremo Oriente”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore