Rossi (Aires): Ecobonus agli elettrodomestici? Le coperture si trovano

Retail
Davide Rossi, Direttore Generale AIRES

L’iter in Parlamento della possibilità di estendere l’ecobonus alle coppie under 35 anche sugli elettrodomestici trova qualche ostacolo. Davide Rossi, presidente generale Aires, ha spiegato la situazione ed espresso preoccupazioni

Agevolazioni (ecobonus) anche per le coppie under 35 che acquistano elettrodomestici? Forse. Intanto è passato in commissione bilancio del Senato, l’ordine del giorno che impegna il Governo a valutare l’opportunità di inserire le spese per grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, tra quelle per le quali poter beneficiare delle detrazioni previste all’articolo 6 del disegno di legge in esame”. detrazioni

Questo è un primo passo, perché di strada ce n’è ancora un po’ da fare, tuttavia, sia il presidente di Aires, Alessandro Butali, sia Davide Rossi, direttore generale di Aires, hanno espresso fiducia ma anche qualche preoccupazione, legata soprattutto al grado di comprensione verso una normativa che non solo favorirebbe l’industria, ma a cascata anche i centri di distribuzione e i cittadini.

Butali, in una nota, ha dichiarato: “Comprendiamo i problemi di copertura che al momento non hanno consentito di approvare la modifica al Disegno di Legge, ma siamo fiduciosi del fatto che le forti e solide argomentazioni a favore di una estensione dell’ecobonus alle giovani coppie potranno essere riconsiderate nel corso del passaggio alla Camera a partire dalla prossima settimana. Lavoreremo per questo con il massimo impegno in coordinamento con Confcommercio – Imprese per l’Italia e con le Associazioni Ambientaliste“.

Davide Rossi, Direttore Generale AIRES
Davide Rossi, Direttore Generale AIRES

Ed è proprio l’aspetto delle coperture che preoccupa maggiormente. Rossi spiega che il Senato ha porato la detraibilità da 8 a 16 mila euro e si augura che, aprendo l’ecobonus anche agli elettrodomestici alle coppie under 35 si potrebbe abbassare la soglia, per esempio da 16 a 14 mila euro, in modo da comprendere più beni in agevolazione e per lo Stato siginificherebbe non intaccare di molto le coperture stanziate per questo tipo di agevolazioni.

Sono preoccupato per il fatto che se da un lato le ragioni esposte sono state prese in considerazione dal Senato e la Commissione Ambiente ha chiesto questo emendamento, dall’altro fronte, quello della Camera e del Governo a oggi non vi è stato alcun segnale e i giorni passano. La mia sensazione – spiega Rossi – è che a livello governativo non si sia compreso il peso che avrebbe questa misura sia nell’intersse delle imprese, sia nell’interesse dei cittadini sia nell’interesse dell’ambiente. Attenzione, a livello contabile non intendiamo parlare di ‘assalto alla diligenza’ per noi non si tratta portare avanti un principio di regalie, ma un’iniziativa seria anche di cultura ambientale verso le nuove generazioni”.Grafico MDA

Ora come si muove l’iter? “Il nostro emenedamento è stato approvato come ordine del giorno al senato ma sono rimaste le detrazioni a 16 mila euro solo per i mobili. Il Senato impegna il governo a estendere agli elettrodomestici questo ecobonus. Aspettiamo i pronunciamenti di commissione ambiente e bilancio alla Camera su questo emendamento. Entro metà della prossima settimana ci sarà un momento di show down, poi commissione bilancio e ministero dell’economia raccoglieranno tutti gli emendamenti, che probabilemente rientreranno in un maxi emendamentoche sarà portato in commissione bilancio per l’approvazione”, conclude Rossi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore