Samsung condannata a risarcire Apple

News
giustizia, Ue, commissione europea@shutterstock

Samsung condannata a risarcire Apple. E così dopo un lungo tira e molla, la giuria federale di San Jose, in California, ha emesso la sentenza che condanna Samsung al pagamento di 119 milioni di dollari per aver violato tre brevetti di Apple

Samsung condannata a risarcire Apple. E così dopo un lungo tira e molla, la giuria federale di San Jose, in California, ha emesso la sentenza che condanna Samsung al pagamento di 119 milioni di dollari per aver violato tre brevetti di Apple.

Secondo Mf-Dj, il tribunale statunitense ha scoperto che alcuni dispositivi Samsung hanno violato il brevetto di Apple relativo ai ‘quick links’, tecnologia che consente di comporre un numero di telefono incluso in una e-mail, e allo ‘slide to unlock’, che permette l’accesso a un dispositivo.macbook pro, apple, apple store@shutterstock
Il verdetto della corte dovrebbe tuttavia potrebbe avere un impatto limitato sul mercato. Gli esperti legali e alcune fonti a conoscenza dei fatti hanno dichiarato che la maggior parte dei prodotti contraffatti non sono più venduti, e l’azienda coreana dovrà mettere a punto tecnologie alternative per i modelli futuri.

Secondo quanto appreso qualche tempo fa, Apple aveva il diritto a chiedere a Samsung un risarcimento danni da 2,2 miliardi dollari per aver violato cinque dei suoi brevetti in un periodo di rapida espansione del mercato degli smartphone.

Secondo Mf-Dj, l’economista di Apple, Christopher Vellturo, aveva reso noto che le licenze in questione coprivano più di 37 milioni di smartphone e tablet venduti dalla compagnia sudcoreana negli Usa da agosto del 2011 alla fine del 2013. In breve la vicenda continuò.
I brevetti riguardano in particolare alcune caratteristiche software che rendono i dispositivi più facili da utilizzare nelle quali Samsung è debole. I legali della società sudcoreana hanno definito la richiesta di Apple una “grande, grande esagerazione” che sopravvaluta enormemente la portata delle licenze.

apple, iphone, risultati, economia, fatturato@shutterstock

Samsung sta chiedendo al colosso californiano circa 7 milioni di dollari di danni per la presunta violazione di due suoi brevetti. Come scrive il Financial Times e riporta TMNews, molte delle tesi sostenute dalle due società saranno probabilmente ripetute nonostante brevetti e questioni legate agli smartphone siano differenti. Anche esperti e testimoni che presenteranno le loro evidenze saranno i medesimi.Samsung-Sur-40-tag-oggetti

Tra essi ci sarà il direttore marketing di Apple, Phil Schiller. Diversamente da quanto visto in passato però, Samsung chiamerà ad intervenire ingegneri responsabili di Android, il sistema operativo di Google utilizzato su gran parte dei suoi smartphone. Sebbene Google non sia un imputato, gli avvocati di Samsung sperano che la presenza di un’altra società della Silicon Valley volta ad aiutare la sua difesa possa ridurre quello che viene percepito come un vantaggio domestico per Apple.

Al centro del nuovo braccio di ferro tra le due società ci sono funzioni come la correzione automatica di parole scritte in modo non corretto, la striscia con cui il dito si sblocca l’iPhone e la ‘ricerca universale’ che permette di trovare un contenuto sul dispositivo e contemporaneamente su internet, qualche volta utilizzando Siri. Secondo Apple, i dispostivi con cui Samsung ha violato brevetti sono il Galaxy S3 e il Galaxy Nexus.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore