Samsung gode dei ritardi altrui

Strategie
GALAXY S III Samsung

Microsoft e Apple stanno soffrendo le attese di Windows 8 e di iPhone 5. Mentre Samsung vende Galaxy S III al ritrmo di 190.000 unità al giorno.

E’ la prima volta che Microsoft perde terreno nella sua trimestrale, per 492 milioni di dollari, a causa principalmente della svalutazione dell’acquisto di aQuantive (terreno ostico della pubblicità, nell’ottica di sfidare Google), ma anche a causa dell’attesa del nuovo sistema operativo: la fiducia è riposta nel 26 ottobre, lancio al mondo di Windows 8, che ad oggi è già valso un differimento di fatturato di 540 milioni per la sua promozione.
Così anche Apple è in affanno: l’attesa dell’iPhone 5 incide sulle vendite di iPhone 4s con un impatto sulla trimestrale e con un rallentamento che potrebbe essere il peggiore dal 2009, perché dalle vendite dello smartphone dipende il 50% del suo fatturato.

In breve. L’attesa di Windows 8 e l’attesa di iPhone 5 non fanno bene né a Microsoft né a Apple in queste trimestrale estive. Ma tra i due litiganti il terzo gode, come nella più classica delle dicerie popolari.
Ed è Samsung (forte anche dell’esito della causa per non avere copiato Apple) che commercializza Galaxy S III al ritmo di 190.000 unità al giorno raggiungendo i 10 milioni di unità vendute. NPD Group così incorona Samsung regina degli smartphone: con 50 milioni di pezzi avrebbe surclassato Apple di circa 20 milioni di unità. Ma, ciononostante, la parola iPhone 5 è menzionata su Twitter ogni 11 secondi, il che modificherà gli assetti nei prossimi mesi.

Certo è che se Apple metterà a scaffale iPhone 5 e il mini iPad prima di Natale, e se Microsoft con i partner promuoverà Windows 8 e la sua filosofia touch anche su tablet con Surface, e su smartphone con Windows Phone 8, il Natale potrebbe farsi più interessante dal punto di vista dell’offerta, rispetto agli ultimi anni. Dal punto di vista della domanda, invece, gli utenti avranno  ancora variabili aperte per decidere gli acquisti, non ultima la propensione alla spesa IT visto l’andamento dell’economia.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore