Scaietti (Alcatel Lucent Enterprise): bene la voce, ora fari puntati sul data networking

Strategie

Andrea Scaietti, Channel Director del gruppo Enterprise di Alcatel Lucent, spiega i primi passi della sua attività in azienda: ridefinire le competenze di alcuni partner sul data networking e reclutarne di nuovi espressamente

Riprendere market share anche nel macro filone del data networking che corra in parallelo con il segmento voce sulla quale Alcatel Lucent è forte anche in Italia. Questo è il primo obiettivo, spiegato a ChannelBiz, da Andrea Scaietti, neo nominato Channel Director del gruppo Enterprise di Alcatel Lucent.

Per arrivare a questo obiettivo, come primo impegno da Channel Director, Scaietti ascolterà i partner italiani già in portafoglio, circa un centinaio, e capirne le competenze. “Per seri motivi storici e di strategia – spiega – mentre la voce è sempre stata un’area riconosciuta, il segmento dati non ha avuto una grande spinta e, il nostro intento, sarebbe quello di portare in parallelo queste due aree. La prima cosa – prosegue – è capire le competenze dei nostri business partner, tra chi di loro ha nel Dna sia la voce sia i dati ma per qualche motivo ha prevalso la voce nella propria strategia. Dopo di che cercare, insieme, di trovare un business model tale per cui ampliare questa visione verso il data networking. Terminata questa fase – afferma – ci sarà sicuramente l’esigenza di reclutare nuovi business partner più competenti sul mondo dati”.

Il capitolo formazione è immancabile. “Già ci sono certificazioni per il mondo dati. Andremo a spingere verso questa direzione e, come Alcatel Lucent – spiega Scaietti – supporteremo i partner con training ad hoc per la migrazione delle competenze e li aiuteremo ad affrontare nuove tecnologie e tendenze come, per esempio, il cloud computing. Per questo il ruolo del business partner dovrà cambiare in proporzione sia alla dimensione aziendale, sia con riferimento al tipo di clientela a cui i partner indirizzano le soluzioni: con i clienti più grandi potranno affrontare private cloud o ibrido, con i più piccoli il ruolo sarà differente”.

Scaietti arrivato  a dicembre in Alcatel Lucent Enterprise da Hp dopo oltre 20 anni di esperienza in campo Ict, tira le somme di quello che, previsionalmente, vorrebbe ritrovare a distanza di un anno. “Un consolidamento del business classico con voce e Unified communication e su data networking. Su quest’ultimo filone siamo fiduciosi, sappiamo che c’è un player importante sul mercato, Cisco, ma, siamo fiduciosi delle nostre capacità che sono testimoniate dai risultati già ottenuti in altri paesi europei dove Alcatel Lucent ha già ridefinito il business sul data networking. Sono sicuro che l’Italia, partita dopo, potrà farcela”, conclude Scaietti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore