Seagate lancia lo storage che bacia Facebook e Flickr e reinveste sul canale

News
social media

Seagate Technology ha presentato i nuovi device della famiglia Backup Plus con la possibilità sia di salvare e di condividere i contenuti su Facebook e su Flickr. Attraverso quattro distributori la società ripensa alla strategia di canale e bussa alla porta della Grande distribuzione

Seagate Technology ha presentato i nuovi device della famiglia Backup Plus con la possibilità sia di salvare e di condividere  i contenuti su Facebook e su Flickr. I nuovi Hard Disk esterni della famiglia Seagate Backup Plus operano sia con sistema operativo Windows sia Apple, e offrono nuove funzioni di protezione, condivisione e salvataggio per  qualsiasi necessità legata alla vita digitale dell’utente. I nuovi prodotti sono forniti con il nuovo

Seagate Dashboard, che consente un backup locale. La linea Seagate Backup Plus offre il backup dei contenuti provenienti dai social network quali Facebook e Flickr.  Gli hard disk della famiglia Seagate Backup Plus con il nuovo Seagate Dashboard backup software infrangono le barriere del backup e della conservazione dei contenuti, rendendo questo processo il più semplice possibile. Grazie ad un solo un click su un’icona, i file del computer vengono trasferiti facilmente nel drive Backup Plus.

Il cruscotto di Seagate, incluso nel software Backup Plus, offre inoltre un percorso single click per salvare (download) e condividere (upload) le foto selezionate e i video su Facebook e Flickr. Già disponibili in Italia, i drive Seagate Backup Plus saranno inizialmente distribuiti nei formati da 500GB, 750GB e 1TB per la famiglia portatile e, da Luglio, nelle capacità di 1TB, 2TB e 3TB per la linea Backup Plus Desk. Nel formato 2.5 pollici i prodotti saranno disponibili nei colori rosso, blu, argento e nero. Il prezzo suggerito dal produttore al lancio è: 500GB – 89.90 euro; 1TB – 119.90 euro. Per il Backup Plus Desk 3.5 1TB – 109.90 euro; 2TB – 149.90 euro e 3TB – 179.90 euro.

Con questa linea di prodotti – fa sapere Fulvio Innocente, Seagate Branded Solutions Central Europeabbiamo ricominciato a investire sul canale”.

Seagate opera attraverso distributori. In Italia si affida a Ingram Micro, Adl (American Data Line), Asbis e Global, società appena sbarcata in Italia, con quartiere generale in Dubai. “Attraverso questi distributori – spiega Innocente –  andiamo a toccare il mondo della Grande distribuzione organizzata e specializzata ma anche il mondo degli e-tailer, retailer., ecc”.

E sul recente annuncio dell’acquisizione di LaCie, Seagate fa sapere di essere in attesa dell’ok definitivo da parte delle autorità competenti, per procedere in via definitiva con l’integrazione, anche del personale.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore