Semiconduttori, acquisti in ripresa

News

Apple e Samsung guidato la lista dei grandi nomi che hanno ricominciato gli acquisti. Secondo IHS, nel 2013 la spesa dei semiconduttori dai principali produttori di apparecchiature originali (OEM) salirà a 265.200 milioni dollari, in crescita del 4,2 per cento rispetto ai 254,4 miliardi dollari nel 2012

Dopo un 2012 di calma piatta, gli acquisti globali di semiconduttori, da parte dei più importanti marchi di elettronica, tornano a crescere nel 2013 e aziende  come Apple e  Samsung Electronics sono quelle che sosterranno maggiormente la ripresa.

Nel 2013 la spesa dei semiconduttori dai principali produttori di apparecchiature originali (OEM) salirà a 265.200 milioni dollari, in crescita del 4,2 per cento rispetto ai 254,4 miliardi dollari nel 2012. E’ questo quanto risulta da un’analisi sull’andamento del mercato dei semiconduttori commissionata da IHS. partner, meeting, business meeting@shutterstock

La spesa entro fine anno sarà al suo livello più alto in sei anni, con una spesa previsione, per il 2014, di 279,4 miliardi dollari. Come IHS ha annunciato nel 2012, Apple manterrà la leadership nel settore dei semiconduttori OEM. Altri OEM che favoriranno questa ripresa sono Hewlett-Packard, Lenovo, Sony, Dell, Cisco Systems, Panasonic, Toshiba e Asustek Computer.

La quota maggiore di spesa di quest’anno sarà nelle comunicazioni wireless, dove Samsung e Apple si distinguono. Solo per quanto riguarda il wireless questo si prenderà il 26% del mercato, circa 62 miliardi dollari sul totale dei  semiconduttori OEM.

All’interno del segmento wireless, i telefoni continuano a essere il più grande mercato unico, con spesa di chip che dovrebbe raggiungere 46,7 miliardi dollari. Tablet multimediali sono prossimi a 8,2 miliardi dollari, superando le infrastrutture wireless per la prima volta.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore