Shopping natalizio online a rischio trojan

News

CyberSource stima che le transazioni non sicure crescano a un ritmo del 20% annuo. I laboratori di Panda Security stilano le raccomandazioni per evitare di cadere in trappola

Cerchi il regalo di Natale su Internet e trovi un trojan. Secondo CyberSource, le transazioni non sicure crescono a un ritmo del 20% annuo e nel 2007 i cyber criminali hanno ricavato da queste operazioni ben di 3.600 milioni di dollari.

Per aiutare gli utenti a non cadere in queste trappole, i laboratori di Panda Security hanno stilato una lista di consigli pratici da tenere a mente durante lo shopping online.

I Trojan bancari costituiscono le minacce più insidiose durante il periodo natalizio. Questi codici maligni sono progettati per rubare dati personali – password bancarie e numeri di conto – e metterli a disposizione dei criminali che possono, così, rubare denaro direttamente dagli utenti. Questo tipo di malware rappresenta il 20% di tutto il nuovo malware apparso nel 2008.

Un altro pericolo al quale bisogna fare attenzione è il phishing: utilizza email che sembrano provenire da banche, etc.. ma in realt

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore