Si è spento Steve Jobs

News

A 56 anni muore Steve Jobs dopo una lunga malattia. Aveva lasciato l’azienda a fine agosto 2011 cedendo il testimone a Tim Cook

Se ne è andato, in punta di piedi, Steve Jobs. Nato nel 1955, Steve Jobs è morto a 56 anni. Ex Ceo, attualmente chairman di Apple, il co-fondatore di Apple, Pixar e NeXT, Steve Jobs aveva lasciato alla fine di agosto 2011 passando il testimone al suo braccio destro Tim Cook. La sua assenza, di leader carismatico, aveva già lasciato il segno l’altra sera ad un’anemica presentazione del nuovo iPhone 4S: la delusione nella platea di Cupertino era palpabile. E questo perché Steve Jobs trasmetteva non solo carisma e lo charme tipico delle personalità poliedriche, ma soprattutto perché la principale lezione che ha lasciato è che Jobs era veramente e sinceramente interessato nel fare le cose, nel realizzarle. La figura di Steve Jobs spicca al confronto di troppi Ceo professionisti, il cui unico obiettivo è invece il profitto della trimestrale: una visione a breve scadenza e non lungimirante.

In quest’ottica va riascoltato il celebre discorso di Steve Jobs a Stanford: “Stay foolish, stay hungry” (sii folle, sii affamato) significa avere davvero cura e preoccuparsi delle cose che la propria azienda produce, senza pensare solo ai soldi che essa genera. I ricavi e i profitti sono, insomma, una conseguenza, non la premessa. La premessa è lavorare bene e con passione. E questa dovrebbe essere la vera lezione che Steve Jobs lascia in eredità non solo a Tim Cook, ma a tutte le start-up e colossi della Silicon Valley ed oltre.

Oggi tutti ricorderanno come iPod, iPhone e iPad, per non parlare del primo Mac, hanno cambiato lo scenario tecnologico. Apple ha venduto 300 milioni di iPod, di cui  45 milioni di iPod solo da luglio 2010 a giugno 2011. Il nuovo Ceo Tim Cook ha ricordato che Sony ha impiegato 30 anni per vendere 220 milioni di Walkman analogici a cassetta.

I nuovi Ceo moderni, che guadagnano 343 volte il salario medio di un loro dipendente, che pensano di poter gestire ogni cosa: un minuto vendono auto, il minuto dopo migliorie per la casa. Ma la verità è che troppi Ceo di oggi non hanno la più pallida voglia e non sono necessariamente interessati a vendere niente a nessuno, se non un’immagine di efficienza a Wall Street. Invece Steve Jobs è stato un visionario, ma allo stesso tempo un Ceo pragmatico che amava fare le cose. Una lezione per tutti i Ceo, in questi tempi di crisi economica. Anche Bill Gates, co-fondatore di Microsoft, e oggi filantropo a tempo pieno, ha detto: “Mi mancherà“. Addio, Steve.

Steve Jobs a D8
Steve Jobs a D8
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore