Sitecore: ascoltare i clienti vale più che dare loro suggerimenti

Strategie

Cecilie Sofie Anker Andersen, Sales Manager di Sitecore, spiega la differenza tra il content marketing e il context marketing

Come afferma Forbes, il content marketing è una tecnica che crea e diffonde contenuti di valore e coerenti, per attrarre e entrare in contatto con un’audience ben definita e con l’obiettivo di condurre azioni produttive sui clienti. Il context marketing va oltre il content marketing, perché inserisce anche le tempistiche in questa tecnica.

Si focalizza sul contenuto giusto, sul prospect giusto solo nel momento giusto. Colma il divario tra un contenuto perfetto e la customer experience nel suo insieme. Così Cecilie Sofie Anker Andersen, Sales Manager di Sitecore, spiega la differenza tra il content marketing e il context marketing.

Cecilie Sofie Anker Andersen
Cecilie Sofie Anker Andersen

Il context marketing – spiega Andersen – inizia dalla scoperta di ciò che è importante per i propri clienti, con informazioni come: Quali pagine del vostro sito hanno visitato la settimana scorsa?Quali dei vostri prodotti hanno acquistato ieri da mobile mentre stavano andando a Londra? In questo momento stanno postando sui social contenuti sul viaggio a Londra? Il contenuto che offrite oggi – continua – può essere coerente solo se considera il contesto delle interazioni dei clienti con il vostro brand la settimana scorsa, ieri, oppure anche adesso, su qualsiasi canale. Il context marketing è l’unico modo per padroneggiare l’experience e conquistare la fedeltà del cliente. I clienti che chiedono di più, non si accontenteranno mai di meno”.

In termini di context marketing, ascoltare i clienti vale più che dare loro suggerimenti. Siamo preparati a dedicare tempo e impegno per entrare nella mente dei clienti, attraverso ricerche e informazioni in tempo reale. Qualsiasi strategia che usiamo per raccogliere i dati necessari, l’obiettivo principale è capire che cosa attrae i clienti. Avere a disposizione un ventaglio di informazioni sui clienti ci è utile per creare un contenuto coerente e le offerte giuste, proprio nel momento più opportuno del viaggio che il cliente compie insieme al brand.

Ma allora, come si fa a contestualizzare le informazioni al momento giusto, per la persona giusta e rispettate gli interessi e i gusti del cliente? “Il context marketing – conclude Andersen – è una concezione costruttiva, che si basa sulla proposta di contenuti utili – che rispondono alle richieste dei clienti, smorzano le loro ansie, e incoraggiano i loro desideri, in quel contesto. Offrendo un contenuto ragionato al momento giusto, il context marketing non solo si concentra sul realizzare la vendita, ma sviluppa rapporti a lungo termine con i clienti, creando comunità di brand advocate“.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore