Smau Business Bari: Le videointerviste ai protagonisti

Mercato

Si è appena concluso Smau Business Bari con oltre 3.000 visitatori e una crescita del 20% rispetto all’edizione dello scorso anno. Ecco il reportage completo dell’evento, in nove videointerviste ai protagonisti: Nichi Vendola, Loredana Capone, Riccardo Mangiaracina, Tommaso Ricci, Alfonso Santoriello, Alessandro Piva, Gianni Sebastiano, Francesco Vito Tassone

Videointerviste a:

Nichi Vendola, governatore della Regione Puglia
Loredana Capone, Vicepresidente Regione Puglia e Assessore allo Sviluppo Economico
Riccardo Mangiaracina, responsabile della Ricerca Osservatorio eCommerce B2c della School of Management del Politecnico di Milano
Tommaso Ricci, Responsabile infrastruttura tecnologica della Banca Popolare di Bari
Alfonso Santoriello, ricercatore di metodologie della ricerca archeologica presso l’Università di Salerno, co-fondatore Archeobrain
Alessandro Piva, ricercatore presso gli Osservatori ICT della School of Management del Politecnico di Milano, esperto di cloud e unified communications
Gianni Sebastiano, presidente Distretto Produttivo Informatica Pugliese
Francesco Vito Tassone, ceo di Personal Factory
Luca Ruggieri e Leonardo Campanella, rispettivamente presidente di Ruggieri Group e  amministratore di Infoaziende

Si è appena concluso Smau Business Bari con coltre 3.000 visitatori e una crescita del 20% rispetto all’edizione dello scorso anno.
Nella due giorni – il 9 e il 10 febbraio – abbiamo incontrato esponenti politici, imprenditori, ricercatori universitari per capire quanto innovativa e trainante possa essere la Puglia per il sud Italia. Da Nichi Vendola, governatore della regione Puglia a Loredana Capone, Vicepresidente Regione Puglia e Assessore allo Sviluppo Economico.

Dalle nove videointerviste realizzate emergono con chiarezze realtà innovative ma anche richieste di infrastrutture per lavorare meglio.
Pierantonio Macola, Amministratore Delegato di Smau, ha dichiarato in chiusura alla manifestazione: “La Puglia sta vivendo un momento molto positivo di fermento culturale che coinvolge le principali istituzioni del territorio, dalla Regione Puglia a Confcommercio e Confindustria fino al Distretto Produttivo dell’informatica, le quali stanno svolgendo un ruolo molto importante per fare sistema e non subire i cambiamenti in atto in questo periodo di crisi, ma emergere ed essere protagonisti di tale cambiamento e guidare la regione verso l’eccellenza nel campo dell’ innovazione tecnologica. Le imprese fornitrici di tecnologia, con particolare riferimento a quelle del territorio, hanno il compito di affiancare le piccole e medie imprese nel vincere questa scommessa e competere sul mercato”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore