Soluzioni finanziarie per le PA

Strategie

Una serie di servizi finanziari studiati per permettere ai dealer di rapportarsi con le Pubbliche Amministrazioni indipendentemente dai vincoli di affidamento del sistema bancario e dei distributori

I sempre più stretti vincoli finanziari che gravano sulle Pubbliche Amministrazioni e la necessità di creare e gestire infrastrutture, opere pubbliche e servizi, impongono agli Enti il ricorso a strumenti di Project Financing e Partenariato Pubblico-Privato, intesi come strumenti innovativi per la realizzazione e gestione di lavori e servizi pubblici.

Le Pubbliche Amministrazioni avvertono oggi l’esigenza forte di ricercare forme di finanziamento alternative e più efficienti per la realizzazione delle infrastrutture pubbliche e delle reti di servizi a livello locale. Nonostante esperienze avanzate a livello di Regioni e di Comuni, le metodologie e soprattutto le prassi riconducibili alla funzione finanziaria non sono ancora diventate patrimonio conoscitivo ed operativo della Pubblica Amministrazione locale del nostro Paese.

Uno dei servizi finanziari che trovano maggiormente il favore delle PA è il Leasing. Tale istituto può essere considerato, in prima battuta, un’alternativa all’appalto; a determinate condizioni però, il Leasing finanziario viene a costituire a pieno titolo una modalità ulteriore di realizzazione di infrastrutture pubbliche secondo schemi di PPP.

Il ricorso al leasing consente alla Pubblica Amministrazione un accesso a fonti finanziarie aggiuntive rispetto a quelle tradizionali e di godere con un unico procedimento di aggiudicazione, delle coperture assicurative e dei servizi accessori che di norma sono erogati dal fornitore.

Tutto ciò consente all’Ente Pubblico tempi contenuti nei programmi di investimento e relativa copertura finanziaria e assicura la loro realizzazione completa attraverso modalità semplificate, un unico interlocutore negli appalti per l’acquisizione di beni e servizi, certezza e contenimento dei costi.

Nell’intraprendere un’operazione di leasing la pubblica amministrazione può conseguire una serie di vantaggi quali il reperimento delle risorse finanziarie da un soggetto privato, la realizzazione “chiavi in mano” dell’opera, la possibilità di eliminare i rischi finanziari legati alle perizie suppletive, alle revisioni dei prezzi e alle caratteristiche tecniche del bene stesso. Il leasing permette inoltre un iter procedurale semplice e una rapidità di erogazione del finanziamento, la realizzazione dell’opera ad un costo certo e definito sin dal momento dell’aggiudicazione, la realizzazione e consegna dell’opera nei tempi prefissati in quanto la società di leasing comincerà ad incassare i canoni solo dopo il collaudo dell’opera. Altri importanti vantaggi legati al leasing sono la flessibilità di applicazione dello strumento in termini di impatto sul bilancio pubblico e il potenziale trasferimento di parte dei rischi in capo alla società di leasing che provvederà a trasferirli negozialmente ai fornitori (es. costruttore) con cui avrà un rapporto di responsabilità diretto.

Lo strumento del leasing apre quindi prospettive del tutto nuove nel settore delle opere pubbliche. Dal tradizionale Leasing, differisce negli aspetti contrattuali, gestionali, finanziari e fiscali la Locazione Operativa (o noleggio tecnologico), altro strumento finanziario oggi a disposizione anche degli Enti Pubblici. Con il noleggio tecnologico, l’Ente Pubblico che desidera realizzare un determinato progetto, entra in possesso del bene, la cui utilità concorre al raggiungimento del fine pubblico prefissato, senza impegnare tutte le risorse necessarie al suo acquisto, ma dietro pagamento di un canone periodico.

A differenza di un finanziamento tipico, la locazione operativa non opera attraverso l’erogazione di una somma di denaro, ma attraverso la messa a disposizione di un bene a fronte del pagamento di un canone. Questa sua caratteristica lo individua come strumento finanziario utilissimo per il raggiungimento di finalità che si concretizzano in obiettivi specifici che la Pubblica Amministrazione ha necessità di acquisire o utilizzare.
Grazie alla Locazione operativa, gli Enti Pubblici, e soprattutto gli Enti Locali (Regioni, Province, Comuni ma anche Aziende Sanitarie Locali, Università, Istituti di Ricerca etc..), riescono a comprimere i costi e i tempi di esecuzione dei progetti su cui hanno investito.

Uno dei vantaggi principali per le Pubbliche Amministrazioni è che, con il ricorso a questo strumento finanziario si aggirano quegli ostacoli derivanti dalle complesse procedure d’appalto, dagli aumenti dei costi di realizzazione per revisione dei prezzi, dalle difficoltà di reperimento di ulteriori risorse finanziarie in caso di esaurimento della propria capacità di indebitamento. Tutto questo è possibile perché i canoni vengono iscritti tra le spese correnti e non tra i debiti, che invece vanno ad incidere sulla capacità di gestione.