Sony PXW-FS7, video 4K ultraportatile per riprese professionali

Prodotti

Riprese in 4k di livello professionale, con la compatibilità per le ottiche Alpha E-Mount e A-Mount: Sony XDCAM PXW-FS7 promette tutto questo con una portabilità eccellente per l’utilizzo in solitaria. Dedicata ad appassionati e a professionisti, così come alla produzione di documentazione aziendale

E’ un segmento da tenere d’occhio quello delle videocamere di fascia alta, professionali ma ultraportatili, si tratta infatti di una nicchia interessante proprio perché coniuga prestazioni e qualità di immagine superlative, con una grande portabilità. Amano questa tipologia di telecamere i documentaristi, chi gira videoclip, così come anche le aziende o le agenzie di pubbliche relazioni in grado di fornire un pacchetto di documentazione sulle attività interne o dei clienti in modo autonomo, ma di qualità professionale. Sony interpreta il mercato con la nuova PXW-FS7, una Xdcam 4k con sensore Cmos Super35 da 11,6 megapixel. Di Canon invece viene subito in mente la super-fotocamera Eos-1DC, una reflex che si presta perfettamente ai medesimi scopi.

pxwfs7_appli_140825_011
Sony PXW-FS7

La proposta di Sony con XDcam PXW-FS7 può effettuare riprese Quad Full Hd (QFHD) con campionamento 4:2:2 a 10 bit e transfer rate fino a 600 Mbit per secondo; PXW-FS7 dispone di funzionalità di lettura rapida, durante la registrazione RAW 2K scrive a 240 fps su un registratore esterno con sensibilità di risposta (ISO 2000) e un rapporto segnale/rumore elevato.

La videocamera supporta diversi formati di registrazione, tra cui vogliamo notare quello specifico Apple ProRes 422 – che arriverà con il primo corposo aggiornamento del firmware nel 2015 – oltre a XAVC Intra, Long GOP, MPEG HD422 .

Le caratteristiche di questa videocamera sono da top di gamma: se infatti la sua portabilità sposa l’utilizzo in solitaria, e quindi il creativo è pienamente autosufficiente anche in condizioni di scarsa luminosità, la videocamera asseconda la possibilità di condizioni di ripresa difficoltose fornendo uno strumento stagno, con chassis in magnesio pressofuso, reattivo quanto serve.

Sony PXW-FS7
Sony PXW-FS7

PXW-FS7 supporta gli obiettivi intercambiabili con innesto α (monta la maggior parte delle ottiche E-Mount e A-Mount). Per la memorizzazione dei dati sono disponibili due slot XQD G (le schedine a trasferimento fino a 400 Mbyte al secondo in lettura e poco meno in scrittura), è integrato e disponibile il filtro video passa bassa e il filtro ND; lettura progressiva dei pixel ed elaborazione della telecamera avanzata rendono possibile un’ampia gamma di trattamenti creativi e si prestano per registrazione ad alta velocità, sensibilità elevata e riduzione di aliasing e rolling shutter.

La videocamera può essere utilizzata a mano come a spalla e su asta, chi la sceglie tenga conto che il solo corpo pesa 2 Kg, ma si arriva subito a 4,5 kg con Viewfinder, oculare, Grip Remote Control, batteria BP-U30, ottica SELP28135G e memory card XQD, come recitano le specifiche. E’ già disponibile l’accessorio VCT-FS. PXW-FS7 viene fornita con ottica FE PZ 28-135 nn F4 G OSS E-Mount, anch’essa resistente a umidità e polvere: regolazione del diaframma, messa a fuoco e zoom sono su ghiere indipendenti. Punti di forza dichiarati dal produttore dovrebbero essere il sistema di stabilizzazione SteadyShot, la riduzione del rumore di zoom SSM (Super Sonic Wave Motor).

Il prezzo è adeguato all’offerta, dovrebbe essere intorno di poco inferiore agli 8.000 euro.

Youtube, i video online al centro della Rete. Mettetevi alla prova con il nostro quiz

 

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore