Sony rilancia ricerca e sviluppo

News

La società giapponese vuole tornare a primeggiare sul mercato e annuncia importanti novità, con una forte focalizzazione nel settore dell’elettronica.

Pochi giorni fa, Howard Stringer, il nuovo ceo di Sony, aveva annunciato una forte riduzione del personale. Tradotto in cifre si parlava di 10mila posti di lavoro in meno. Per Claudio Borroni, da luglio alla guida di Sony Italia, in qualità di presidente e amministratore delegato, l’azienda è pronta a riconquistare le posizioni perdute, tornando a investire in maniera forte in ricerca e sviluppo. Non nasconde le difficoltà, Borroni, certo che non sarà facile riconquistare posizioni perse, e tantomeno rafforzarsi in altre. Per raggiungere gli obiettivi probabilmente verranno abbandonati alcuni settori ritenuti poco competitivi, anche se per ora non vengono fornite ulteriori informazioni. Ma la competitività e i prodotti ci sono. In particolare, ora Sony intende concentrare i propri sforzi verso il settore dell’elettronica. Non solo notebook, ma anche Tv a schermo piatto, registratori Dvd con hard disk, network audio e digital imaging.
I prodotti che arriveranno sul mercato già da questi mesi rispondono a questa linea. La gamma Vaio dei notebook si arricchisce di tre nuovi modelli destinati sia agli ambienti professionali che al consumer; nutrita la nuova famiglia Bravia di Tv a cristalli liquidi, composta da 11 apparecchi; seguiranno a novembre fotocamere digitali e un hard disk walkman, che rilancia Sony nella sfida contro Apple.