Sophos in Borsa dal 2010

News

Marco D’Elia, country sales director di Sophos Italia, spiega le strategie della società durante il Partner Day 2009

Sophos sbarca in Borsa dalla metà del 2010. La società si sta preparando a varcare i cancelli della Borsa e lo fa anche passando attraverso la strategia di comunicazione e il nuovo programma di canale, lanciato qualche mese fa.

“Sophos è in Italia da circa sei anni e io sono entrato in questa azienda da circa un anno e mezzo – spiega Marco D’Elia, country sales director di Sophos Italiae la società ha deciso di fare questo passo che deve essere oculato e attento, perché sbarcare nel mercato azionario facendo passi falsi ci potrebbe rovinare. La società ha deciso che era il momento di aprire a capitali nuovi, dopo anni e anni di reinvestimento degli utili e quindi di autofinanziamento”.

L’azienda, spiega D’Elia durante il Partner Day 2009, tenutosi a Milano il 7 luglio e a Roma il 9, si sta preparando alla Borsa anche attraverso il mercato degli intermediari. Ma non è tutto qui.

Oltre a questa anticipazione, D’Elia spiega come cambierà la strategia di canale della società, dopo che, proprio negli ultimi anni, la società stava già operando verso una direzione di cambiamento. “Vogliamo arrivare ad avere qualche decina di partner con cui sviluppare business plan, non ci interessa più avere una platea di oltre 200 operatori alcuni dei quali si approcciano a Sophos una tantum, ma vogliamo costruire un rapporto stretto con alcuni di loro. In particolarecontinua D’Eliavogliamo capire le aspettative dei reseller in relazione a quelle che sono le attese dal vendor Sophos. Da qui si parte in modo più costruttivo”.

Infine Sophos ha deciso di approcciare due segmenti di mercato: quello small business e delle mid enterprise. “Le prime sono quelle realtà che vanno da 10 a cento utenti collegati e rappresenta un mercato cove vige il principio economico della concorrenza perfetta e cioè dove l’incontro tra domanda e offerta lo decide il mercato attraverso la variabile prezzo”.

Il country sales director invita dunque la platea dei partner selezionati presenti all’evento a farsi avanti ragionando con il vendor su un business plan ad hoc. Per quanto riguarda il mercato delle mid enterprisevige un discorso di valore e non di volume dove il prezzo conta relativamente mentre contano la presenza commerciale, il supporto del vendor e la prevendita”, conclude D’Elia.

Per ulteriori dettagli sul programma di canale e le novità per i partner clicca qui per leggere l’intervista a Fabio Buccigrossi, channel director Sophos Italia

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore