Storage, LSI Corporation punta sul canale anche in Italia

Strategie

Lo scorso anno LSI  ha deciso di operare sul mercato Oem ed entrare anche in quello della vendita via canale. Ecco le potenzialità del mercato italiano

Con un fatturato di  2,9 miliardi di dollari, LSI Corporation è uno dei principali produttori di tecnologie, sistemi e software  impiegati dai più noti marchi mondiali   per creare   soluzioni per  il   mercato Storage e Networking.

Come spiega Suresh Panikar  (Worldwide Channel Partner Marketing and Communications di LSI),  lo scorso anno la società  ha preso la decisione  di operare  non solo  sul mercato Oem , ma di entrare anche nella vendita attraverso il canale  per offrire prodotti sia  attraverso i  distributori , sia  con   integratori , system builder e reseller.

Panikar è stato  in Italia per dare il via anche sul nostro mercato  a investimenti di marketing e di comunicazione verso i system integrator nostrani  e ha  colto l’occasione per  presentare  una serie di nuovi prodotti – per alcuni siamo già alla terza generazione in poco  più di un anno-  che sono particolarmente adatti al mercato del canale.

I nuovi prodotti vengono distribuiti attraverso un network globale di distributori, integratori e VAR. Ulteriori informazioni sono disponibili nel press kit online scaricabile all’indirizzo www.lsi.com/presskit e dal Channel Gateway di LSI (www.lsi.com/channel).

La nuova offerta di LSI configura una nuova  serie di possibili applicazioni  che  hanno al  centro  la multimedialità  e i contenuti video  ( on demand , video sorveglianza e creazione)  , ma che puntano anche ai sistemi  di    storage dei data center  alle prese con nuove  attività    di consolidamento e virtualizzazione .  
Panikar  punta l’attenzione  su tre caratteristiche dei nuovi prodotti LSI:  prestazioni  ( “ fino a tre volte  quelle di qualsiasi altro  prodotto”),   disponibilità e affidabilità (“il cloud computing richiede  uno storage disponibile in ogni momento”) e  semplicità d’uso (“ soprattutto nella  configurazione dei controllori Raid “).

Nel dare il via  alla campagna di marketing  per  acquisire nuovi  partner  in Italia ( ma lasciando inalterata la parte distributiva) Panikar si è dimostrato entusiasta  delle possibilità offerte dal  nostro  mercato per la crescita di LSI. Affrontando il panorama di mercato della regione Emea  Panikar  ha riconosciuto che l’Italia ha maggiori potenzialità  di crescita rispetto alla Francia: “ Uno dei mercati su cui  puntiamo   è quello della  pubblica amministrazione.   Riguardo  all’Italia non stiamo   guardando solo  alle dimensioni del mercato , ma alle sue potenzialità di crescita. E’ la stesso approccio che abbiamo tenuto affrontando di recente anche il mercato cinese”.

Per iniziare,  i nuovi programmi di LSI per il canale indiretto  puntano soprattutto su  una segmentazione a tre livelli di coinvolgimento con  attività di  educazione e divulgazione  per i system integrator. L’obiettivo è di raggiungere dai 30 ai  40 partner di questo tipo. Per incoraggiare  i   system integrator  ad aderire al programma sono anche previsti  benefici economici aggiuntivi con  attività di rebate sul fatturato raggiunto.

La spinta sul mercato italiano rientra  nella decisione da parte di LSI di  focalizzarsi quest’anno   sulla regione  Emea. In particolare  gli investimenti  nel sud dell’Europa  sono fatti contando sulla  velocità di ripresa dei Paesi soprattutto nei settori  Government   e imprese medio grandi.”  Puntiamo a una crescita che prevede un ritorno  entro l’anno degli investimenti  fatti” , ha concluso Panikar.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore