STR riorganizza la struttura dei partner specializzati

News

STR crea, per questi partner, una nuova rete commerciale per il canale indiretto. Un secondo passo sarà il coinvolgimento in un contatto attivo con i clienti

STR riorganizza la struttura dedicata ai partner specializzati che operano su tutto il territorio nazionale, creando per loro una nuova rete commerciale per il canale indiretto. Poi la loro suddivisione in Platinum (partner che intendono investire risorse tecniche e commerciali nelle proprie aree di intervento), Gold (autorizzati alla vendita dei programmi STR con servizi di assistenza, formazione e aggiornamento) e Partner (rivendita di programmi STR).

Il secondo passo è stato il loro coinvolgimento in un contatto attivo con i clienti STR del mondo dell’impresa e delle professioni con il varo di PROtour, rivolto in particolare ai progettisti, nel quale sono stati coinvolti i Partner Gold. Terzo passo, infine, condividere con i partner gli strumenti commerciali e di marketing più efficaci per crescere sul mercato, dando loro il supporto tecnico e l’assistenza per passare da Partner a Platinum.

Ovvero, diventare non solo società che rivendono prodotti ma agenzie cui fare riferimento per servizi più complessi, quali l’assistenza tecnica. A pochi giorni dal termine dell’iniziativa Partner Day 2009, tenutasi a Mantova, la società tira le somme.

“Il principale obiettivo della nuova politica commerciale STR dedicata al canale indiretto è che i partner Platinum abbiano un contatto sempre più stretto con noi, che diventino in qualche modo delle vere “agenzie” STR – sottolinea Alessandro Banal, Responsabile Commerciale Canale Indiretto -. Oggi il Partner Gold, con il suo patrimonio di clienti e di esperienza tecnica, deve essere accompagnato verso una crescita a un livello superiore: un partner può rimanere Gold, e noi siamo sempre e comunque al suo fianco, ma il partner Platinum si occupa sia dell’aspetto commerciale che di quello tecnico, il che si traduce in vantaggi e sinergie strategiche per incrementare la competitività. Questa è la differenza e soprattutto l’opportunità da spendere sul mercato che noi offriamo ai nostri partner”.

I partner sono anche i destinatari dei vantaggi apportati al sistema dalle sinergie di Gruppo, grazie al binomio STR-ESA. “In un momento di difficoltà del mercato come questo, il fatto di avere più opportunità è sicuramente un vantaggio – continua Banal – e i partner STR hanno quello di poter entrare in nuovi mercati dove finora non sono arrivati, grazie alle sinergie attivabili con l’ingresso nel Gruppo di ESA Software”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore