TCC Global compra Summit, più forza all’offerta digitale con l’online retailing

Retail
0 1 Non ci sono commenti

Questa acquisizione, finalizzata con la consulenza di Livingstone, permette a TCC Global, che nel 2015 ha fatturato oltre 500 milioni di euro, di integrare le proprie conoscenze e offerta nell’area digitale con le competenze di online retailing di Summit

Nuova generazione di programmi digitali di marketing per i retailer. Questo, almeno sulla carta, è quanto si prefigge l’acquisizione di Summit, società specializzata nel retail online, da parte di TCC Global, società attiva nei programmi di fidelizzazione. Questa acquisizione, finalizzata con la consulenza di Livingstone, permette a TCC Global, che nel 2015 ha fatturato oltre 500 milioni di euro, di integrare le proprie conoscenze e offerta nell’area digitale con le competenze di online retailing di Summit. Forte di un fatturato che nello scorso anno ha superato i 47 milioni di sterline, Summit manterrà  il proprio brand e l’attuale management che ha contribuito alla crescita dell’azienda negli ultimi anni. TCC Global è stata fondata nel 1991 da Richard Beattie, attuale presidente del Gruppo. Oggi, la società realizza campagne di fidelizzazione in più di 70 nazioni, operando da 34 sedi nel mondo.  TCC Global – uno dei più importanti player nel campo della fidelizzazione – è  leader globale nella creazione di campagne che diano una crescita sostenibile delle vendite insieme ad un aumento di valore della marca del retailer coinvolto: tra i suoi clienti vi sono retailer internazionali del calibro di Tesco, Auchan, Carrefour, Lidl, Aldi, Woolworths Australia, 7-Eleven e la maggior parte dei retailers operanti in Italia. retail, e-commerce@shutterstock

Lanciato nel 2000 dal ceo e fondatore Hedley Aylott, Summit conta più di 160 dipendenti che lavorano nelle sue tre sedi europee e con l’investimento di Rcapital nel 2015 ha accelerato la sua crescita. La società, specializzata nel retail, ha trasformato l’offerta online di numerosi clienti, tra cui Jaguar Land Rover, Peugeot, Argos, Reckitt Benckiser e Carpetright. Inoltre può contare su Forecaster, una piattaforma di marketing intelligence sviluppata nel 2015, che attinge dati da diverse fonti e applica modelli statistici complessi per prevedere le vendite di un qualsiasi investimento di online marketing.

“La partnership tra TCC Global e Summit aiuterà a rivoluzionare il modo in cui si fa la spesa: insieme trasferiremo in tutto il mondo il know-how maturato dall’analisi del Regno Unito, probabilmente il mercato digitale più sofisticato. L’esperienza di Summit aiuterà TCC Global nel realizzare campagne di vendita sempre più efficaci per i suoi clienti. Gli esperti e i fondatori di Summit, che fanno parte della società sin dalla sua nascita, rimarranno anche dopo la fusione per accompagnare TCC Global in questo percorso”,  afferma Hedley Aylott, co-fondatore e CEO di Summit.

“La comprensione dei consumatori è un fattore centrale per TCC Global. Nell’evoluzione del retail, dove i consumatori fanno le proprie scelte d’acquisto su diversi livelli, tra quello virtuale e quello fisico, è importante più che mai fornire le soluzioni migliori per tutta la catena del valore. Stiamo aggiungendo ulteriori piattaforme digitali al portfolio di TCC Global, quindi le competenze di Summit nei campi del retail online e data analytics avranno per noi un grandissimo valore. Unendo le nostre competenze, forniremo al mercato retail un’expertise senza pari”, conclude Perry Valkenburg, CEO di TCC Global.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore