Tech Data, alti e bassi, con chiusura positiva

News

Trimestri altalenanti per il distributore, ma chiusura dell’anno fiscale positiva. A conferma della solidità dell’azienda.

Nel corso dell’esercizio fiscale 2006, concluso lo scorso 31 gennaio, Tech Data registra un incremento del 3,8% rispetto al precedente, con un fatturato attestato a 20,5 miliardi di dollari. Su base regionale, il fatturato europeo è stato di 11 miliardi di dollari, pari al 54% del totale, con una flessione del 2% (0,6% in valuta locale); nelle Americhe è stato di 9.5 miliardi di dollari, pari al 46% del totale, con una crescita dell’11,6%. L’ultimo trimestre ha visto un aumento del 9% rispetto al precedente, ma un leggero calo, da 5,6 a 5,5 miliardi di dollari, nei confronti del medesimo periodo del passato esercizio fiscale. Anche in questo caso, l’Europa ha registrato una flessione, nell’ordine del 7,2% (2,7% in valuta locale), mentre le Americhe sono cresciute del 7,7%. Nel commentare i risultati, Steven A. Raymund, chairman e ceo della società ha dichiarato: “?Ancora una volta, gli sforzi compiuti da tutto il nostro team a livello mondiale hanno fatto la differenza e ci spingono a continuare in questa strategia di adeguamento della struttura al mercato, che ci consente di mantenere una posizione di leader nel settore della distribuzione It”.