Tech Data Corporation chiude l’anno fiscale con 27,7 miliardi di dollari di fatturato (+3%)

News

Il fatturato dell’anno fiscale conclusosi il 31 gennaio 2015 di Tech Data Corporation è stato di 27,7 miliardi di dollari, in aumento del 3% rispetto all’anno fiscale precedente. Escludendo l’impatto negativo derivante dall’indebolimento di alcune valute straniere rispetto al dollaro americano, il fatturato consolidato sarebbe aumentato di circa 5 punti percentuali rispetto all’anno precedente

Il fatturato dell’anno fiscale conclusosi il 31 gennaio 2015 di Tech Data Corporation è stato di 27,7 miliardi di dollari, in aumento del 3% rispetto all’anno fiscale precedente. Escludendo l’impatto negativo derivante dall’indebolimento di alcune valute straniere rispetto al dollaro americano, il fatturato consolidato sarebbe aumentato di circa 5 punti percentuali rispetto all’anno precedente.

Vediamo l’andamento preciso iniziando con le Americhe. In America il fatturato è stato di 10,4 miliardi di dollari (circa il 38% del fatturato mondiale), in aumento del 2% rispetto all’anno fiscale precedente mentre in Europa il fatturato ha raggiunto 17,3 miliardi di dollari (circa il 62% del fatturato mondiale), in aumento del 4% (6% su base euro) rispetto all’anno fiscale precedente. rete d'impresa

Per quanto riguarda il margine lordo globale della Corporation, questo è stato di 1.394 milioni di dollari, pari al 5,04% del fatturato. L’anno precedente si era registrato un margine lordo di 1.362,3 milioni di dollari, pari al 5,08% del fatturato. Le spese di vendita generali e amministrative sono state di 1.114,2 milioni di dollari, pari al 4,03% del fatturato, mentre lo scorso anno erano state di 1.116,6 milioni di dollari, pari al 4,16% del fatturato. A livello mondiale, l’utile operativo è stato di 267,6 milioni di dollari, pari allo 0,97% del fatturato, mentre lo scorso anno si era registrato un utile operativo di 227,5 milioni di dollari, pari allo 0,85% del fatturato. In Europa l’utile operativo è stato di 136,2 milioni di dollari, pari allo 0,79% del fatturato; lo scorso anno era stato di 80,2 milioni di dollari, pari allo 0,48% del fatturato.

L’utile netto della Corporation è stato di 175,2 milioni di dollari, pari a 4,57 dollari per azione, mentre nell’anno precedente era stato di 179,9 milioni di dollari, pari a  4,71 dollari per azione. “Il quarto trimestre ha coronato un anno fiscale di successo per Tech Data – un anno in cui abbiamo raggiunto una crescita di fatturato redditizia e migliorato gli utili non-GAAP, registrando numerosi progressi su diversi fronti operativi”, ha detto Robert M. Dutkowsky, CEO di Tech Data.Il nostro focus sul mercato e sulle attività ha prodotto una buona leva, portando a una crescita a doppia cifra su base annua nell’utile operativo non-GAAP, utile netto e utili per azione, oltre a una crescita di circa il 3% nel fatturato. Nell’anno fiscale abbiamo inoltre ottenuto un ritorno sul capitale investito dell’11% – oltre 200 punti base in più rispetto al nostro costo medio ponderato del capitale. Infine, abbiamo recentemente completato l’autorizzazione al riacquisto di azioni proprie annunciato a dicembre, portando il riacquisto cumulativo a 1,2 miliardi di dollari, dall’anno fiscale 2006, ovvero circa il 44% delle azioni emesse.  Sono orgoglioso degli obiettivi raggiunti dal nostro team nell’anno fiscale 2015, ma ora abbiamo rivolto la nostra attenzione alle molte opportunità che ci attendono”.

In linea di massima, per il primo trimestre del nuovo anno fiscale che terminerà il 30 aprile 2015, la società si attende una diminuzione di fatturato anno su anno del 3% circa in entrambe le regioni, in valuta locale. Questa previsione tiene conto della perdita di fatturato di circa 75 milioni di dollari derivante dall’uscita della Società dai mercati di Cile, Perù e Uruguay. La Società prevede inoltre un impatto fiscale Non-GAAP attorno al 33-35% e una media del tasso di cambio Euro/USD tra 1,05 e  1,00.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore