Tech Data Corporation cresce di fatturato del 6%

News

Tech Data ha rilasciato i dati di bilancio dell’anno fiscale conclusosi il 31 gennaio 2014. Il fatturato cresce del 6% passando a 26,8 miliardi di dollari. Nel primo trimestre che termina il 30 aprile 2014, la Società si attende una crescita di fatturato anno su anno del 5% circa nelle Americhe e attorno al 2-3% in Europa

Tech Data Corporation ha annunciato i risultati del quarto trimestre e dell’anno fiscale conclusosi il 31 gennaio 2014. Nel primo trimestre che termina il 30 aprile 2014, la Società si attende una crescita di fatturato anno su anno del 5% circa nelle Americhe e attorno al 2-3% in Europa, in euro. La Società prevede inoltre una marginalità in linea con i livelli recenti, un impatto fiscale non-GAAP attorno al 38-40% e un cambio euro/dollaro pari a 1,37. Per l’anno fiscale 2015, la Società prevede un impatto fiscale non-GAAP attorno al 31-33%.

Il fatturato dell’anno fiscale conclusosi il 31 gennaio 2014 è stato di 26,8 miliardi di dollari, in aumento del 6% rispetto all’anno fiscale conclusosi il 31 gennaio 2013. Escludendo il fatturato di SDG derivante dai due anni fiscali, il fatturato è diminuito approssimativamente di 1 punto percentuale rispetto all’anno fiscale precedente. Escludendo il fatturato di SDG e l’impatto positivo derivante dal rafforzamento di alcune valute straniere rispetto al dollaro americano, il fatturato è diminuito di circa 3 punti percentuali rispetto all’anno fiscale precedente. Il fatturato America è stato di 10,2 miliardi di dollari (il 38% del fatturato mondiale), in aumento del 4% rispetto all’anno fiscale precedente. L’incremento di fatturato è principalmente da attribuire al recupero di quote di mercato a partire dal secondo trimestre dell’anno fiscale 2014. rete d'impresa

Tali quote erano state perse dopo l’implementazione da parte della Società degli ultimi moduli SAP all’interno delle attività negli Stati Uniti durante il secondo trimestre dell’anno fiscale 2013. Il fatturato europeo è stato di 16,6 miliardi di dollari (pari al 62% del fatturato mondiale), in aumento del 7% (4% su base euro) rispetto all’anno fiscale precedente. SDG ha contribuito al fatturato dell’anno fiscale 2014 per circa 2,3 miliardi di dollari (circa 1,7 miliardi in euro). Escludendo SDG dai due anni fiscali, il fatturato delle attività tradizionali in Europa sarebbe diminuito di circa il 4% in dollari americani e di circa il 7% in euro, rispetto all’anno fiscale precedente.

La diminuzione è principalmente da attribuire alla difficile situazione economica in alcuni paesi e alla diminuzione di quote di mercato in diverse attività della Società a causa della pressione esercitata dalla concorrenza e ad una attenzione verso la percentuale di margine lordo. Il margine lordo nell’anno fiscale è stato del 5,08% rispetto al 5,14% dell’anno precedente. La leggera diminuzione del margine lordo è principalmente da attribuire ai cambiamenti nel mix di prodotto e al mercato competitivo, particolarmente nelle Americhe.

A livello mondiale, l’utile operativo dell’anno fiscale 2014 è stato di 227,5 milioni di dollari, pari allo 0,85% del fatturato, mentre lo scorso anno si era registrato un utile operativo di 263,7 milioni di dollari, pari all’1,04% del fatturato. L’utile operativo non-GAAP è stato di 274,9 milioni di dollari, pari all’1,03% del fatturato, mentre nell’anno fiscale precedente era stato di 310,3 milioni di dollari, pari all’1,22% del fatturato. In Europa l’utile operativo è stato di 80,2 milioni di dollari, pari allo 0,48% del fatturato; lo scorso anno era stato di 127,3 milioni di dollari, pari allo 0,82% del fatturato. L’utile operativo non-GAAP è stato di 149,8 milioni di dollari, pari allo 0,90% del fatturato, mentre lo scorso anno era stato di 173,8 milioni di dollari, pari all’1,12% del fatturato.

Autore: Redazione
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore