Tecnodiffusione al raddoppio

News

Forte delle acquisizioni portate a termine, il Gruppo raddoppia il proprio giro daffari.

Risultati importanti e consistenti quelli raggiunti dal Gruppo pisano, che però non riesce a raggiungere lobiettivo di 413,2 milioni di euro di fatturato previsto alla fine del 2001. Ciò a causa del rallentamento della vendita di computer nel mercato consumer, già evidenziato nella prima fase dellanno, a cui si è aggiunto il rallentamento della domanda da parte delle grandi organizzazioni, a seguito degli attacchi terroristici dell11 settembre scorso. Una fase di stagnazione che ha comunque consentito a Tecnodiffusione di raddoppiare in un solo anno il proprio volume daffari e di vendere 96mila computer con una crescita superiore al 29%, in un mercato che ha invece registrato una flessione del 3%. Il mancato raggiungimento del livello di fatturato previsto – ha spiegato Bruno Kraft, direttore generale – è imputabile allingresso in nuove aree di business e alla realizzazione di acquisizioni, scelte strategiche che si riveleranno pienamente efficaci nel corso di questanno. Se il 2001 è stato lanno in cui Tecnodiffusione ha ricercato e ottenuto il miglior incremento del posizionamento competitivo, il 2002 sarà dedicato al consolidamento del business attuale e alla massimizzazione del profitto.