Tensioni sugli aumenti selvaggi dei prezzi a causa dell’Iva al 21%

News

Le associazioni di categoria vigilano sugli arrotondamenti selvaggi dei prezzi a causa dell’aumento dell’Iva ordinaria. Il Codacons chiede l’intervento della Gdf

Contro gli arrotondamenti selvaggi dei prezzi, dovuto all’aumento dell’Iva Ordinaria dal 20 al 21%, le associazioni dei consumatori scendono in campo.

E così, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la legge che ha portato l’aumento dell’Iva è diventata operativa e al centro del ciclone.

Apple ha già adeguato i listini degli Apple Store, secondo il quotidiano Metroil listino consigliato da Apple Store per l’Italia il più alto d’Europa , Portogallo escluso”. Contro il rischio di arrotondamenti selvaggi nell’aggiornamento dell’aliquota Iva, il Codacons si rivolge alle Fiamme Gialle.

“Stiamo preparando un esposto a tutti i comandi provinciali della Guardia di Finanza, affinché dispongano ispezioni a tappeto negli esercizi commerciali, finalizzati ad accertare irregolarità nell’applicazione della nuova aliquota – spiega il Presidente, Carlo Rienzi, in una nota sul sito Codacons – Il timore e’ che possa verificarsi cio’ che e’ avvenuto durante il passaggio dalla lira all’euro, ossia arrotondamenti dei listini sempre al rialzo, e quindi sempre a danno dell’acquirente finale”.
Abbiamo visto come la normativa italiana ed europea che regolava gli arrotondamenti durante il changeover, sia stata disattesa dalla maggior parte degli esercizi commerciali – prosegue Rienzi – con danni immensi per i cittadini, che hanno subito rincari ingiustificati. Per evitare il ripetersi di una simile sciagura, le Fiamme Gialle devono andare nei negozi e verificare i nuovi listini confrontandoli con quelli prarticati nei giorni scorsi, denunciando le irregolarita’ nell’applicazione della nuova Iva sui prezzi”.

Considerati il passaggio dell’Iva dal 20 al 21% e gli arrotondamenti selvaggi, l’impatto sull’inflazione – stima il Codacons – potrebbe raggiungere addirittura quota +1,38%. Anche Adusbef e Federconsumatori chiedono un urgente incontro con le categorie legate al commercio.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore