TEST: Canon Legria HF21

Prodotti

La piccola videocamera digitale di Canon si distingue per peso e dimensioni davvero contenute e per la capacità di registrare video Full HD. Zoom ottico 15x e sensore da 3,3 megapixel. Navigazione tra i menu non sempre agevole, ma buona dotazione di funzioni e interfacce

Piccola fuori e grande dentro. Questo potrebbe essere in estrema sintesi il motto di Canon Legria HF21: le dimensioni compatte e il peso davvero contenuto (appena 340 grammi) rendono la videocamera HD di Canon ideale per riprese in viaggio e in situazioni di mobilità, ma l’aspetto non deve ingannare, poiché al suo interno è alloggiata una memoria flash da 64GB, che può essere ulteriormente estesa mediante scheda di memoria. Il sensore è in grado di registrare filmati ad alta definizione FullHD 1920x1080p a 3,3 megapixel. Ma entriamo nei dettagli della prova.

Canon Legria HF21 ha un sensore da 3,3 Megapixel e registra filmati FullHD 1920x1080p

Come detto le dimensioni rendono Canon Legria HF21 una compagna ideale per le riprese “al volo”, ma anche per i viaggi: 7×6,2×12,4 cm e peso che sfiora i 340 grammi sono quanto di più compatto ci si possa aspettare, considerando che di fatto a questa videocamera non manca nulla. Il display da 2,7 pollici è  regolabile per adattarsi a diverse situazioni di ripresa, ma non è touchscreen, quindi si dovranno usare tasti classici e un mini joystic posto proprio sul lato dello sportellino dello schermo.

 

Date le dimensioni complessive della videocamera, comandi e interfacce sono stati distribuiti un po’ ovunque e l’accessibilità è abbastanza agevole, ad eccezione della ghiera che permette di scegliere se scattare un foto, girare un video o entrambe le cose insieme. Il sensore è Full HD da 3,3 megapixel, obiettivo Canon video HD con zoom ottico 15x (focale 4,1-61,5 mm, f1,8 a f3,2) supportato dal processore DIGIC DV III e stabilizzatore ottico di immagini in grado di compensare movimenti involontari e talvolta impercettibili durante le riprese. Per la memorizzazione del girato e delle foto si può contare sulla memoria flash interna da 64 GB, espandibile con schede SDHC.

Ottica Canon video HD con zoom ottico 15x e flash incorporato

Per quanto riguarda le interfacce, è disponibile l’uscita HDMI per vedere foto e filmati in alta definizione su televisori e monitor compatibili, uscita Component video e Usb per il collegamento al computer. Da segnalare la presenza dell’ingresso microfono, non usuale in videocamere compatte, e la classica presa per le cuffie. Nonostante Canon Legria HF21 sia dotata di flash incorporato, è tuttavia possibile aggiungerne uno supplementare alloggiandolo in un’apposita slitta avanzata posta sulla parte superiore. Lo slot che ospita la eventuale scheda di memoria è accessibile solo dopo aver aperto lo sportellino del display. La batteria, infine, è posta sul retro della macchina ed è agli ioni di Litio (tempo di caricamento completo circa 2 ore e mezza per un’autonomia che si attesta intorno all’ora con un utilizzo senza eccessi.

Canon Legria HF21 è dotata di uscita HDMI per il collegamento a dispositivi che supportano l’alta definizione

Per quanto riguarda le funzionalità si segnala Video Snap: premendo un semplice tasto la videocamera si predispone a registrare brevi filmati di appena 4 secondi che possono poi essere organizzati in playlist e corredati da brani musicali predefiniti o personali dell’utente per essere infine riprodotti direttamente su TV o monitor collegati. Quick Start, invece, consente di mettere la videocamera in una modalità di standby che ne permette il ritorno al “ready to shot” in appena un secondo: per farlo è sufficiente chiudere lo sportello del display quando ci si trova in pausa durante una registrazione. La videocamera emette un suono e si pone in modalità Quick Start, consumando un terzo di carica della batteria rispetto a quanto avrebbe fatto se lasciata semplicemente in pausa.

 

E’ possibile utilizzare Quick Start con tutte le modalità di scatto previste (foto, video e combinata). Tramite menu è possibile infine impostare il tempo massimo in cui la videocamera rimane in modalità Quick Start prima di spegnersi definitivamente. Ecco, se dobbiamo trovare un difetto a Canon Legria HF21 la navigazione tra i menu risulta piuttosto difficoltosa non tanto per la quantità di funzionalità disponibili, quanto per le modalità di accesso. Solo dopo aver preso confidenza con la videocamera si evita di fare confusione tra il tasto Function e il tasto Set, che – lo ricordiamo – è di fatto un joystick quadri direzionale i cui movimenti sono associati ad altrettante impostazioni.

Nella parte interna si vede il pulsante per avviare la funzionalità Video Snap, che consente di registrare brevi clip di 4 secondi

Un’ulteriore lacuna è rappresentata dalla impossibilità, una volta avviata la riproduzione di un video, di procedere velocemente, ad esempio per cercare un preciso istante all’interno di una clip.

Terza funzionalità degna di nota è la Pre-registrazione. Una volta attivata dall’apposito menu la videocamera è in grado di registrare fino a 3 secondi di scena inquadrata prima che venga premuto il tasto di avvio registrazione. In questo modo si riescono a catturare eventi difficili da cogliere con precisione (pensiamo a una Formula 1 o ai ciclisti durante il Giro che ci sfrecciano davanti…). Non ci soffermiamo su tutte le opzioni di regolazione dei parametri di ripresa, perché sono comuni a tutte le videocamere digitali di ultima generazione (vi suggeriamo di dare un’occhiata alle specifiche tecniche sul sito Canon).

Giudizio

Se cercate una videocamera che abbia tutto quel che occorre per fare riprese di ottima qualità e che sia comoda da portare in giro, Canon Legria HF21 può senza dubbio fare al caso vostro. Ma se volete un apparecchio che “pronti e via” vi permetta di accedere a tutte le funzionalità, potreste trovare qualche difficoltà. La navigazione all’interno dei menu non è sempre intuitiva e il ricorso a più tasti può risultare, almeno all’inizio, frustrante. Uno schermo touch avrebbe probabilmente semplificato le cose.

La navigazione dei menu avviene mediante i tasti Function e Set, oltre al joystick quadridirezionale. Molte le opzioni dei menu, che richiedono un po’ di pratica per essere navigate agevolmente

 

Positiva invece la capacità di collegamento, con uscite Component e HDMI su tutte. Anche la capacità di memorizzazione è sicuramente all’altezza e comunque non va dimenticato che possono essere uti
lizzate schedine di memoria. Interessante e da apprezzare anche la modalità mista foto/video, che consente di lasciare alla videocamera il compito di impostare opzioni ottimali per foto o video in base al pulsante che viene premuto. La presenza dell’ingresso microfono è una ulteriore nota di merito per Legria HF21, poiché difficilmente si trova nelle videocamere compatte.

Nella scatola

Nella confezione abbiamo trovato il corpo macchina con la batteria da 850Mah, il cavo video component e quello composito, un cavo Usb e il telecomando (con batteria inclusa) per il controllo remoto della videocamera. Guida rapida e manuale cartaceo in italiano e in formato PDF su CD, oltre a due CD contenenti applicazioni per la gestione e il trasferimento di contenuti da verso la videocamera (è presente anche un CD per sistemi Mac). Conclude la dotazione il caricatore da presa elettrica.

Canon Legria HF21 si trova sul Web intorno ai 1000 euro.