TEST: Nokia N900

Prodotti

Nokia N900 è un Internet tablet con sistema operativo Maemo Linux: un dispositivo con potenzialità da computer stretto nelle dimensioni da smartphone. Schermo touch, tastiera qwerty a scorrimento, fotocamera da 5 megapixel e multitasking tra i punti di forza. Costa 549 euro

Non chiamatelo smartphone o qualcuno potrebbe risentirsi. Nokia ci tiene, infatti, a distinguere l’N900 dai telefoni professionali attualmente sul mercato. La definizione corretta è Internet tablet (anche se sul sito ufficiale lo trovate comunque tra i cellulari): la distinzione non è fine a se stessa a dire la verità e si giustifica soprattutto per la scelta  del sistema operativo, che non cade più sull’ormai straconosciuto  Symbian, ma sul nuovissimo Maemo 5 basato su Linux. L’esperienza d’uso ne guadagna in navigabilità tra i menu, anche perché il touchscreen (resistivo) risponde bene e comunque meglio rispetto ai precedenti N97 (leggi la prova) e N97 mini (leggi la prova).

Descrizione

Le dimensioni di Nokia N900 non si può dire che siano particolarmente contenute (110.9 × 59.8 mm), soprattutto per quanto riguarda lo spessore (18 millimetri) che però risente della presenza della tastiera fisica. Anche il peso si fa sentire (181 grammi), ma al tempo stesso è indice di robustezza e solidità. Display touch resistivo da 3,5 pollici e nessun tasto in rilievo sulla cover frontale. Sui profili laterali invece troviamo il pulsante di blocco/sblocco e l’ingresso per gli auricolari (a destra), quelli di accensione, avvio della fotocamera  e per la regolazione del volume (in alto). A sinistra la presa micro Usb.  Lo stilo è alloggiato nell’angolo basso a destra, così discreto che quasi non si nota. Sul retro l’obiettivo della fotocamera da 5 megapixel con flash led. Lo slot per la scheda di memoria microSD (fino a 16 GB) si trova sotto alla back cover, accanto alla batteria. La memoria interna è già notevole, ben 32 GB: il totale di memoria disponibile per le applicazioni arriva fino a 1 GB (256 MB di Ram e 768 MB di memoria virtuale).

Nokia N900 è equipaggiato con sistema operativo Maemo 5 Linux,
display touch da 3,5 pollici e tastiera qwerty a scorrimentoNokia N900 è equipaggiato con sistema operativo Maemo 5 Linux, display touch da 3,5 pollici e tastiera qwerty a scorrimento

 

Dotazione hardware

In parte ne abbiamo già parlato, per quanto riguarda memoria e display. Sul piano della connettività Nokia N900 supporta collegamenti WiFi 802,11 b/g, Bluetooth 2.1 e tramite cavo Usb sia per la ricarica del dispositivo sia per il trasferimento di dati ad alta velocità. Disponibile anche l’uscita TV (con il cavo in dotazione). Il processore è un potente ARM Cortex-A8 capace di prestazioni grafiche elevate anche 3D con supporto per OpenGL ES 2.0. Non poteva mancare il ricevitore A-GPS integrato con la dotazione di Ovi Maps che Nokia rende ormai gratuite per gran parte dei modelli più recenti. Le fotocamere sono due: oltre a quella principale posta sul retro del dispositivo ce n’è un’altra VGA sul fronte per le videochiamate. Via software si può passare alla modalità video e registrare filmati widescreen fino a 800×400 di risoluzione e in formato mp4.

Nokia N900 dispone di 32 GB di memoria interna espandibili tramite
schede microSD fino a 16 GB. Lo slot è accanto alla batteria dietro la
back coverNokia N900 dispone di 32 GB di memoria interna espandibili tramite schede microSD fino a 16 GB. Lo slot è accanto alla batteria dietro la back cover

Un cenno alla tastiera qwerty: rispetto a quella virtuale utilizzabile con le dita o con lo stilo continuiamo a preferirla per scrivere, anche se non si rivela particolarmente confortevole. I tasti, disposti su tre file, risultano piuttosto ravvicinati, talvolta un po’ troppo. Questione di abitudine, nulla di più.Dotazione software

La vera grande novità di Nokia N900 sta proprio nella dotazione software e, in particolare, nel sistema operativo. Ampiamente annunciato, Maemo 5 Linux era atteso alla prova sul campo, anche perché rappresenta il primo passo di Nokia fuori dal sentiero tracciato ormai molto tempo addietro da Symbian. Nelle nostre ultime recensioni di smartphone Nokia abbiamo spesso auspicato un rinnovamento del sistema operativo tradizionale scelto da Nokia, perché sia l’interfaccia che le potenzialità sembravano davvero troppo indietro rispetto alle alternative Android e iPhone OS. Maemo Linux è un passo audace e coraggioso, ma le prime impressioni dicono che forse la scelta porterà i risultati sperati da Nokia. Tutte le funzioni sembrano trarre beneficio dal sistema operativo, nativamente adatto per gestire applicazioni e file con naturalezza e flessibilità: da segnalare la possibilità di visualizzare schermate multiple in formato miniatura (già visto in Android), una vera novità per i terminali Nokia.

Interfaccia utente Maemo 5 su piattaforma Linux. Nokia N900 è il
primo Internet tablet con questo sistema operativoInterfaccia utente di Maemo 5 su piattaforma Linux. Nokia N900 è il primo Internet tablet con questo sistema operativo

Numerose le applicazioni preinstallate, a partire da Maemo browser, sviluppato sul motore e con tecnologia Mozilla Firefox e con pieno supporto di Adobe Flash Player 9.4 e AJAX (Javascript 1.8, XML). Già detto delle mappe Ovi, fanno parte della dotazione software tutte le applicazioni per la gestione dei contatti (calendario, agenda, etc…), il lettore PDF e di feed RSS. L’aspetto della schermata principale, o meglio delle schermate principali, è personalizzabile tramite widget e collegamenti alle applicazioni più utilizzate e preferite. Gli aggiornamenti del sistema operativo possono essere scaricati e installati automaticamente non appena resi disponibile in Rete tramite l’apposita funzione Maemo Update. Per quanto riguarda la gestione delle email Nokia N900 supporta i protocolli Mail per Exchange, IMAP, POP3 e SMTP, consente la ricezione e l’apertura di allegati e la visualizzazione di messaggi rich html. A questo si aggiunge la possibilità di sincronizzazione con il proprio account di MS Outlook.

 

Esperienza d’uso e giudizio

Lo aspettavamo con curiosità questo Nokia N900. Lo avevamo toccato con mano per la prima volta alla presentazione ufficiale lo scorso settembre. L’impressione che ne abbiamo ricavato ha luci e ombre: la sensibilità del touchscreen è migliorata rispetto ai primi modelli lanciati da Nokia sul mercato, così come la reattività e la velocità di esecuzione delle operazioni e di apertura delle schermate, uno dei punti dolenti di molti telefoni Symbian. La scelta di Maemo 5 Linux come sistema operativo in questo senso è premiante: anche l’hardware, certamente, fa la sua parte, con un processore potente e tanta memoria a disposizione. Nokia N900, lo dicevamo in apertura di recensione, è un Internet tablet e di conseguenza è pensato per essere utilizzato in posizione orizzontale, salvo che non si debbano fare telefonate: in questo caso la visualizzazione del tastierino o del registro chiamate e della rubrica costringe a ruotare il dispositivo. Giudizio positivo per la gestione di finestre multiple, che le riduce a miniature e consente un rapido passaggio tra esse.

La gestione di finestre multiple è una delle prerogative del
sistema operativo Maemo 5 Linux sul Nokia N900La gestione di finestre multiple è una delle prerogative del sistema operativo Maemo 5 Linux sul Nokia N900

Qualche ombra c’è, almeno per quanto riguarda la nostra esperienza d’uso: la tastiera virtuale non è ancora eccellente e preferiamo ricorrere per ora a quella hardware. L’aspetto delle icone rimane ancora un po’ ancorato al “mondo Symbian”: icone piccole laddove ci sarebbe spazio per qualche pixel in più. A proposito di pixel sottolineiamo la buona qualità delle immagini scattate con la fotocamera. Per quanto riguarda i video, abbiamo fatto una prova durante un concerto, quindi in condizioni di illuminazione e di acustica piuttosto estreme e il risultato lo potete vedere da qui.

La fotocamera da 5 megapixel con lenti Carl Zeiss e flash Led. Un
copriobiettivo a scorrimento protegge le lenti da graffi e polvereLa fotocamera da 5 megapixel con lenti Carl Zeiss e flash Led. Un copriobiettivo a scorrimento protegge le lenti da graffi e polvere

Nella scatola

Nella confezione abbiamo trovato la batteria da 1320mAh, auricolari stereo, adattatore per il caricabatteria (CA-146C) che consente di trasformare un connettore da 2 o 3 mm in una connessione micro-USB. Infine un panno per la pulizia del display. Non è inclusa alcuna scheda di memoria microSD.

Nokia N900 è in vendita al prezzo di 549 euro.