TEST: Nokia N97 Mini

Prodotti

E’ il fratello minore del Nokia N97, dimensioni leggermente più piccole, ma pari potenzialità. Aggiornata e migliorata la tastiera, così come la risposta del touchscreen. Memoria da 8 GB contro i 32 GB della versione standard

Siamo caduti anche noi nella tentazione di definire il Nokia N97 Mini come il “fratello minore” del precedente N97; ci scuserete la banalità, ma in effetti guardando da vicino e con attenzione questo nuovo modello è difficile pensare, al di là del nome, che non ci sia un legame stretto tra i due touchscreen di Nokia. Tante davvero le somiglianze, basterebbe scorrere le specifiche tecniche per accorgersene, ma non mancano neppure le differenze, che poi rappresentano il senso di questo N97 Mini. Vediamo allora di scoprirle.

Dimensioni

Nel nome già si rivela la prima differenza tra Nokia N97 Mini e Nokia N97: le dimensioni del primo sono più contenute (113 x 52,5 x 14,2 mm rispetto a 117,2 x 55,3 x 15,9 mm), così come il peso (138g contro i 150g dell’N97), ma quel che si nota meno è la riduzione del display dagli originali 3,5 pollici ai 3,2 del Mini, pur mantenendosi la risoluzione di 640×360. Più accentuata invece la minore capacità della memoria interna del telefono, che passa dai 32 GB ad appena 8 GB, anche se estendibili con schede di memoria microSD.

 

Nokia N97 Mini è leggermente più piccolo di Nokia N97 e di pochi grammi più leggero. Il display passa da 3,5 a 3,2 pollici

 

La tastiera

Nella nostra prova di Nokia N97 avevamo sollevato qualche perplessità sulla tastiera qwerty, sia per il meccanismo slider che a nostro avviso era sì innovativo, ma a rischio danneggiamento per la delicatezza della lamina che collega display e scheda madre. Il sistema di scorrimento dell’N97 Mini, in questo senso, è identico. Le difficoltà incontrate nell’uso della tastiera fisica sono state qui superate grazie ad alcuni accorgimenti ben riusciti: innanzitutto il pad è stato sostituito da quattro pratiche frecce direzionali che rendono lo spostamento all’interno di un testo, ad esempio, decisamente più agevole. I tasti, poi, sono leggermente più distanziati, ma di quel tanto che basta a far sì che la digitazione sia più comoda.

 

La tastiera qwerty del Nokia N97 Mini è più “usabile” grazie ai tasti più distanziati e alle quattro frecce direzionali al posto del keypad che era presente su Nokia N97

 

Restando in tema di scrittura, abbiamo notato come l’accesso alle funzionalità di Copia e incolla, che ci avevano un po’ deluso (questo video in italiano con la procedura passo passo). La fluidità è sicuramente un punto a favore del Nokia N97 Mini rispetto all’N97.

Tramite l’applicazione Nokia Software Updater è possibile aggiornare il firmware del proprio smartphone Nokia. L’ultima versione per l’N97 Mini è la 11.0.045 rilasciata il 14 gennaio 2010

Conclusione

Quando abbiamo saputo che sarebbe uscito un Nokia N97 Mini, il primo pensiero, dobbiamo confessarlo, che abbiamo avuto è stato “ma ce n’è proprio bisogno?”. Non fraintendete, ben vengano nuovi prodotti, specialmente se portano qualcosa di diverso. E in effetti se la prova del Nokia N97 ci aveva lasciato qualche perplessità, il Mini ci ha convinti sulla validità del telefono.

Le dimensioni ridotte alla fine non sono così rilevanti, piuttosto quel che segna un punto a favore del Mini è la nuova tastiera qwerty rivisitata e resa sicuramente più agevole da usare. Anche la sensibilità del touchscreen ha avuto un salto di qualità apprezzabile: più fluido lo scorrimento delle voci all’interno dei menu, più precisa la selezione dei contatti e la digitazione dei messaggi utilizzando la tastiera a schermo. Una nota sulla fotocamera: confermati i 5 Megapixel di risoluzione, si potenzia lo zoom digitale, che dai 4x del modello standard, raggiunge i 14x nel Mini.

Ricordiamo che Nokia ha deciso di rendere disponibili gratuitamente le mappe su Ovi per molti modelli, incluso N97 Mini.

Nokia N97 Mini è in vendita al prezzo indicativo di 479 euro (rispetto ai 499 di Nokia N97).

Leggi anche la nostra recensione di Nokia N97.