TEST: Packard Bell Viseo 200T Touch Edition

Prodotti

Un monitor multi-touch per tutte le tasche, ideale per la gestione delle fotografie memorizzate sul notebook e sul desktop. Punti di forza il prezzo contenuto e la facilità di utilizzo, la struttura plastica nel complesso è di qualità discreta

La tecnologia touch con i display adeguati, anche grazie a Windows 7, è ora davvero alla portata di tutti. Il requisito minimo per sfruttare le potenzialità di Viseo 200T Touch Edition è infatti la disponibilità di un computer o di un laptop con l’ultimo sistema operativo Microsoft (almeno nella versione Home Premium), che supporta adeguatamente le gesture e la tecnologia touch, senza installare software aggiuntivo sul computer. Il collegamento via USB con un PC con Windows 7 assicura quindi la possibilità di utilizzare il display come touchscreen , con le dita, ma anche – eventualmente – con un sistema di puntamento morbido, che non rovini la plastica. E’ chiaramente diversa, questa tecnologia touch rispetto a quella capacitiva che equipaggia (per fare un esempio) l’iPhone.

 

Cornice e display lucidi conferiscono eleganza a questo display per la famiglia, basta orientare l’inclinazione a dovere per non essere infastiditi dagli inevitabili riflessi. Si può migliorare per quanto riguarda la persistenza delle ditate e i materiali plastici

 

 

Caratteristiche tecniche

Viseo 200T è un monitor con diagonale da 20 pollici, a cristalli liquidi (LCD) e matrice attiva (TFT), quindi con applicazione del campo elettrico solo nel punto necessario grazie a un transistor a pellicola. La risoluzione massima di cui è capace questo display è 1.600×900 pixel a 60 HZ. Si tratta quindi di un display non full HD (per esempio come quello di Acer Aspire Z5610), tenetene conto se pensavate di gustare dal vostro PC i film. Il tempo di reazione è discreto con i suoi 5 ms, il rapporto di contrasto è 1.000:1, con contrasto dinamico 50.000:1 e luminosità di 250 cd/m2. Appena sufficienti le caratteristiche audio (1Wx2). Le impostazioni possono essere regolate tramite una serie di pulsanti posti sotto la base, una collocazione non del tutto felice,ma è questione di abitudine. Il tasto di accensione centrale si illumina per visualizzare lo stato del display, indicando all’occorrenza con il cambiamento di colore la riduzione dei consumi.

 

Per il funzionamento del display come touchscreen è indispensabile il collegamento via Usb al computer, ma non ve ne è cenno alcuno sul manuale di istruzioni cartaceo e nemmeno su quello digitale su CD

 

 

Per quanto riguarda le interfacce sul retro segnaliamo la presenza dei connettori VGA/DVI, una presa USB, e la connettività audio. La dotazione dei cavi per il collegamento con il computer è completa, per ogni possibilità. Lo chassis nella parte anteriore offre fin troppa flessibilità sulle cornici laterali, ma la risposta al tocco è molto buona. Se pensate di utilizzare il monitor esclusivamente in modalità touch, fate bene le vostre considerazioni, perché comunque la chiusura delle finestre e i piccoli pulsanti, se il display è al massimo della sua capacità risolutiva, saranno fin troppo piccoli. Nel nostro caso, collegato a un notebook Dell Xps M1330 con risoluzione massima inferiore a quella del display, non abbiamo avuto problemi, ma tenete ben conto che la risoluzione massima del vostro laptop se significativamente inferiore a quella del Viseo 200T, potrebbe dare origine a immagini ingrandite (e anche distorte).

 

 

Esperienza d’uso e giudizio

E’ abbastanza singolare che sul manuale di istruzioni, come anche sulla guida CD dove sono presenti le illustrazioni delle connessioni necessarie per il funzionamento del touch-screen non sia indicato da nessuna parte la necessità effettiva di collegare il monitor al PC, via USB – oltre che con la presa video- per poter utilizzare le funzioni touch. Diversamente Viseo 200T è un semplice monitor di tipo tradizionale. Tenetene conto se sul vostro laptop non avete molte prese USB disponibili.

 

 

La risposta del touchscreen è più che soddisfacente, facile gestire le foto con le gesture principali

Dove Viseo 200T dà il meglio di sè è nella gestione delle foto, sono consentite le gesture semplici: per ingrandire allargando le dita, scorrrere verticalmente e orizzontalmente, ma anche ruotare le immagini e con Windows Paint. Basta puntare il dito per aggiungere disegni e ritocchi a una foto. Tornerà utile per un utilizzo domestico, con i bambini.

 

Con Windows Paint è possibile disegnare direttamente su una foto

I nostri test dal punto di vista cromatico non hanno fatto registrare problemi. Il nero non eccelle per profondità, ma in compenso la risposta RGB è molto buona. Lieve tendenza ai toni caldi e luminosità migliorabile. Il menu OSD consente la regolazione in modalità Utente, ma anche Grafica, Standard, Testo e Film, con settaggi preimpostati in grado di esaltare di volta in volta contrasto e brillantezza complessivi.
Il prezzo di questo display è di circa 200 euro, considerate le qualità touch è un prezzo abbastanza equilibrato.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore