Toshiba dynaPad, tablet elegante con tastiera e stilo

Prodotti

A scaffale in Europa da gennaio 2016 il nuovo Toshiba dynaPad, tablet con stilo e tastiera. dynaPad arriva con processori Intel Atom. Pur convertibile, resta un tablet, Wacom fornisce la tecnologia per il riconoscimento virtuoso della scrittura

A prima vista Toshiba dynaPad potrebbe richiamare l’idea di Microsoft Surface, ma non è così. Perché questo ‘convertibile’, anche con la sua tastiera, resta prevalentemente un tablet. Se per Apple l’introduzione di uno stilo ha rappresentato un vero cambio di paradigma, e Microsoft invece ha aggiornato la propria proposta con il nuovo Surface e lo stilo, Toshiba ri-propone ora (del tutto rivoluzionato) dynaPad  – si pensi che il primo DynaPad risale al 1993 – un convertibile realizzato in carbonio, comparso come semplice prototipo a IFA 2015 e ora in produzione per esordire sul mercato europeo nel primo trimestre del 2016 (mentre è in preordine già in Giappone).

dynaPad arriva con una finitura dorata denominata Satin Gold, con Windows 10 e diagonale da 12 pollici (display full hd WUXGA+) con uno spessore (solo tablet) di appena 6,9 mm per circa 570 grammi di peso. dynaPad è un tablet che si può usare come un notebook (senza eguagliarne le prestazioni) con la sua tastiera (lo spessore diventa di circa 2 cm e i tasti hanno una corsa di 1,5 mm) e si presenta di suo come un normale blocco in formato B5.

Toshiba dynaPad
Toshiba dynaPad arriva in Europa nel primo trimestre del 2016, in Giappone è in preordine

Lo stilo scelto da Toshiba è un Wacom Active Electro-Static (AES), che garantisce la massima precisione e riconosce la pressione della penna, diamo oramai come caratteristica scontata che queste tecnologie devono tenere conto dell’appoggio della mano sul display in fase di scrittura e ignorarlo. In questo caso segnaliamo invece che Toshiba con dynaPad si è preoccupata anche dei mancini, con una app TrueNote in grado di riconoscere questa scrittura. Quando il dispositivo non è utilizzato le due parti si sovrappongono perfettamente grazie a dei magneti quindi senza bisogno di mantenere incernierati tastiera e tablet e lo stilo Wacom si affranca sul lato del tablet.

Il primo Dynapad di Toshiba del 1993
Il primo Dynapad di Toshiba del 1993

La proposta dynaPad arriverà sul mercato solo all’inizio del 2016. Per quanto riguarda ulteriori specifiche possiamo anticipare che anche se nel form factor la competizione con Surface è evidente, non dovrebbe essere così per quanto riguarda le prestazioni. In questo caso prevale la vocazione tablet, con una cpu Intel Atom a 1,44 Ghz, 4 Gbyte di Ram

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore