Toshiba pronta a lanciare il computer ‘vestibile’

Strategie

Massimo Arioli, Head of B2B Sales&Marketing, Toshiba Personal & Client Solutions Company, Italy, incontrato durante lo showcase 2017 di Ingram Micro, ha sottolineato sia le ultime novità di prodotto della ‘nuova Toshiba’ sia il rapporto con la distribuzione

Un passo verso l’IoT, un passo verso un metodo di lavorazione a mani libere e da remote. A questo servirà il nuovo computer ‘vestibile’ di Toshiba, un vero e proprio computer da taschino che, all’occorrenza, collegato a un monitor e a una tastiera può trasformarsi in un vero e proprio Pc. Ma se a questo oggettino, leghiamo anche smartglassess, sempre targati Toshiba, ecco che questi piccoli device possono fare la differenza, per esempio, per determinati tipi di lavorazioni dove, per esempio, due tecnici comunicano tra loro a distanza e a mani libere dal device, possono agire sul problema.

Massimo Arioli, Head of B2B Sales&Marketing, Toshiba Personal & Client Solutions Company, Italy, incontrato durante lo showcase 2017 di Ingram Micro, ha sottolineato sia le ultime novità di prodotto della ‘nuova Toshiba’ sia il rapporto con la distribuzione, in particolare, con Ingram Micro che ospitava la società. “Ingram Micro investe molto nella relazione diretta sui clienti nel mercato Smb. Ingram investe sempre con risorse, agenti e account territoriali mantenendo un rapporto personale con i clienti. Questo per noi importante perché con la nostra uscita dal consumer, ed avendo un organico limitato, avere la possibilità di interfacciarci con un nostro partner è fondamentale. Spostandoci dalla movimentazione del cliente fine a se stesso, il rapporto diretto con il canale e l’utente finale diventa fondamentale, specie oggi che stiamo entrando nell’era dell’Iot”, dice Arioli.

Un'immagine di uno storico Showcase di Ingram Micro
Un’immagine di uno storico Showcase di Ingram Micro

“A gennaio 2018 sarà posto in commercio il nuovo piccolissimo computer tascabile, diciamo computer vestibile che, attraverso l’abbinamento con gli smartglasses Toshiba, potrà essere utilizzato per lavori tecnici, per esempio, per quei lavoratori che hanno bisogno di essere sempre al Pc ma che devono poter utilizzare le mani  per lavoro. Presto ci sarà anche un sistema di face authentication”, spiega Arioli. Un’altra novità riguarda una collaborazione avvenuta tra la società e il Cambridge institution, con il quale, Toshiba ha sviluppato un sistema di crittografia dei dati evoluto. “Il trasferimento dati necessita di sicurezza e la nuova crittografia  si basa sul trasferimento di informazioni basato su una numerica totalmente casuale. Ai fini della sicurezza non ci saranno sequenze ripetute, ma casuali, quindi ancora più difficili da decriptare. “Noi mettiamo a disposizione hardware e mobile computing mentre Cambridge institution ha sviluppato l’algoritmo per rendere sicuro il dato”. 

Toshiba Portégé X30
Toshiba Portégé X30

Allo showcase abbiamo presentato la serie X, per il mercato professionale, che ha superato i test militari. Sono vendute le versioni wireless, anche un convertibile, lanciati tutti e tre con wireless e bluetooth. A novembre arriva il 14 pollici con connettività lte e a gennaio arriva il 12,5 pollici convertibile con connettività lte, ma deve essere certificato dai provider telefonici, il 13 pollici ha batteria fino a 18 ore e in mezz’ora viene ricaricato di 4 ore di lavoro disponibili, videocamera face autentication, schermo con maggiore luminosità”, conclude Arioli.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore