Toshiba ringrazia il comparto dei Digital Product

News

Il comparto Digital Product e Service chiude il semestre fiscale con un fatturato di 4,6 milioni di euro che si traduce in +190% rispetto allo stesso periodo 2008

Il primo semestre fiscale di Toshiba, al centro delle voci di mercato degli ultimi giorni, chiude con una crescita a doppia cifra in volume e un fatturato di 52 milioni di euro, per quanto riguarda i notebook. Sono state vendute 126.900 unità, con una crescita del 37,2% rispetto all’anno fiscale 2008; l’obiettivo è di arrivare a quota 267.000 per la fine dell’anno, ma il fatturato resta praticamente piatto con appena +1% in più rispetto al 2008. Cresce, di poco, anche la quota di mercato complessiva per i notebook (consumer e business) che arriva a 7,3%, ma resta comunque lontana dagli obiettivi del 8-10% di market share, per 112 milioni di euro di fatturato totale. E mentre nel segmento business il 17,6% fa bene sperare, la sofferenza sul mercato consumer è sentita.

Toshiba è riuscita a fare volume sia con alcune gare nel comparto PA e Government e con i dispositivi per l’edutainment. E’ invece dai Digital Product e Service – DPS (anche quelli a catalogo tra i premi fedeltà della grande distribuzione) che sono arrivate le soddisfazioni maggiori. Il comparto Digital Product e Service chiude il semestre fiscale con un fatturato di 4,6 milioni di euro che si traduce in +190% rispetto allo stesso periodo 2008. In questo mercato hanno fatto gioco le linee di prodotto Audio-Video con il camcorder Camileo, gli hard disk esterni, Digital Photo Frame e ora arriva anche in Italia JournETouch, un MID (Multimedia Internet Device) che si presenta come una semplice tavoletta con display capacitivo da 7 pollici e connettività WiFi, e nasce per la domotica, ma allo stesso tempo consente di svolgere tutte le attività sul Web: lettura feed RSS, navigazione, chat, con YouTube, Picasa e Flickr preinstallati di default. Funziona con Windows CE 6.0 e a breve includerà la versione definitiva del software per scaricare altre applicazioni, direttamente da uno ‘store’ Toshiba, tutto a circa 249 euro.Mentre la linea consumer è già stata rinnovata nei primi mesi dell’anno, per tutte le novità business l’appuntamento è a Febbraio, per il momento si parla già di un’assicurazione che copre i danni subiti dagli LCD dei notebook e delle soluzioni Data Recovery.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore