Tosm 2010, a Torino va in scena l’Ict

News

Si terrà dal 25 al 27 maggio la terza edizione di Tosm, Torino Software and Systems Meeting. L’edizione 2010 vede potenziata la formula degli incontri B2B fra sistema di offerta e clienti

Torino chiama a raccolta gli esperti dell’Ict. Si terrà nel capoluogo piemontese, dal 25 al 27 maggio prossimi, la terza edizione di TOSM, Torino Software and Systems Meeting.

L’evento a cui sono attesi circa 5 mila partecipanti, è rivolto ad aziende, a professionisti e a operatori dell’Ict, Tosm è promosso da Camera di commercio di Torino e Gruppo Ict dell’Unione Industriale di Torino, con il contributo organizzativo di Fondazione Torino Wireless e il supporto tecnico del Centro Estero per l’Internazionalizzazione (Ceipiemonte), Think Up e Unimatica  di Api Torino, si sviluppa in  convegni, workshop.

Nel 2009 il Tosm ha avuto oltre 3mila visitatori, 130 appuntamenti business to business organizzati da Think Up, oltre 60 seminari a cura delle aziende e 12 operatori europei presenti durante la manifestazione.

L’edizione 2010, patrocinata da Regione Piemonte, Provincia di Torino e Comune di Torino, vede potenziata la formula degli incontri B2B fra sistema di offerta e clienti; obiettivo, infatti, è regalare agli espositori una fitta agenda di “appuntamenti” con importanti key player nazionali e internazionali.

Una formula rinnovata che posiziona Tosm tra gli eventi B2B più importanti del settore  I temi che accompagneranno gli interessati durante la tre giorni torinese sono così riassunti:
INFOMOBILITY. Velocità e mobilità a servizio delle imprese e dei cittadini
LA DEMATERIALIZZAZIONE NELLA PA. E-government, gestione documentale, servizi  ai cittadini, e-health, …
ENERGIA e ICT. L’Ict al servizio della green economy
ICT PER IL TURISMO E BENI CULTURALI
INFRASTRUTTURE E PIATTAFORME INNOVATIVE PER LA DIGITAL ECONOMY
SOFTWARE GESTIONALI PER LE PMI

A queste aree tematiche saranno dedicati workshop e seminari per condividere il “Sistema della Conoscenza” relativo alle eccellenze imprenditoriali e della ricerca, alle tecnologie più innovative e ai nuovi modelli di adozione dell’innovazione basata sul digitale.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore