Touch screen in recupero nel 2013

News
Sony Vaio Pro 13

Secondo l’analisi trimestrale della NPD, le vendite di pannelli touch nel 2013 ha raggiunto quasi 20 milioni di unità, per un 11% di penetrazione che, nel 2017, dovrebbe raggiungere il 40% con una media di 64 milioni di unità vendute

Le vendite di notebook touch screen sono state modeste, ma in recupero, nel 2013. A sostenerlo è NPD DisplaySearch. Secondo l’analisi trimestrale della NPD, le vendite di pannelli touch nel 2013 ha raggiunto quasi 20 milioni di unità, per un 11% di penetrazione che, nel 2017, dovrebbe raggiungere il 40% con una media di 64 milioni di unità vendute.

Nel corso del primo semestre del 2013, le vendite globali di notebook touch screen ha raggiunto 6,2 milioni di unità (7%) mentre i Pc ultrasottili, i cosiddetti ultrabook sono balzati a 1,7 milioni di unità, seguiti dai notebook standard, con 4,5 milioni di unità. Asus è stato il brand che ha totalizzato le maggiori vendite per quanto riguarda i notebook con interfaccia touch, seguita da Lenovo, Acer, HP e Sony.

La penetrazione di notebook touch è stata modesta nella prima metà dell’anno e ci aspettiamo un lieve incremento del 10 % nel secondo semestre. Pricing Premium e una mancanza di utilizzi ben definiti di questi device ostacolano l’adozione di notebook touch screen” , ha detto Richard Shim , analista senior di NPD DisplaySearch . “Le interfacce touch diventano sempre più comuni in tutti i dispositivi mobili , tuttavia, è solo siamo fiduciosi che anche per quanto riguarda i notebook le cose miglioreranno”.

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore