Tra design e computer shop, Packard Bell macina sul mercato italiano

Strategie

Alessandro de Lio, Marketing and Sales Manager Packard Bell, spiega che la distribuzione attraverso i computer shop incide sul 5% del fatturato. Punto di forza è il design, specie sui prodotti dell’area mobile

Nel 2010, quasi il 5% del fatturato di Packard Bell Italia è stato realizzato attraverso il canale dei computer shop. A confermare questo dato è Alessandro de Lio, Marketing and Sales Manager Packard Bell.

Lo scorso anno, in un’intervista a Channel Insider, Marco Cappella, country manager di Packard Bell Italia, aveva confermato la partenza di questo canale di vendita,  grazie all’accordo con Esprinet. Per il momento è unico distributore e de Lio conferma che Packard Bell non ha intenzione, per il momento, di sottoscrivere accordi con altri distributori.

L’accordo con Esprinet risale ad aprile 2009, quando Packard Bell faceva già parte del Gruppo Acer.Dal 2009 abbiamo pianificato il rilancio del brand con prodotti sviluppati per rispondere al target di clientela più attenta al design”, spiega de Lio. “Stiamo macinando buoni dati sui desktop – spiega – dove ci siamo rafforzati soprattutto sugli all in one touch 20 e 21 pollici, una tecnologia aggiuntiva che ci permette di dare al cliente una soluzione semplificata che richiedeva da tempo”.

Alessandro de Lio, Marketing and Sales Manager Packard Bell

Packard Bell è presente anche nel mercato della mobility dove sta raccogliendo i frutti con i nuovi netbook, anch’essi contraddistinti dal design, senza distogliere lo sguardo dai notebook. “Abbiamo puntato al design anche su questi prodotti. Ogni quattro mesi facciamo un refresh del design, modelli con metalli satinati in quattro diverse colorazioni interne (bianco, nero, rosso e pink). Inoltre – spiega – abbiamo puntato su una tastiera che presenta tasti ampi così come il touchpad dalle dimensioni generose. Sui netbook e i notebook abbiamo installato Adobe Photoshop element 8, venduto in abbianata”, conclude de Lio.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore