Tre vendor destinati all’oblio

News

Almeno tre produttori di computer, tra gli attuali primi dieci, sarebbero destinati a chiudere il business Pc, afferma Gartner.

L’analisi di Gartner è categorica: l’attuale situazione del mercato dei Pc, potrebbe portare al ritiro di almeno tre vendor entro il 2007. Secondo il rapporto, la crescita a due cifre del comparto è destinata a concludersi già nel 2005, per arrivare a un incremento medio nell’ordine del 5.6% tra il 2006 e il 2008. Questa contrazione, e la diminuzione del fatturato del mercato, non potrebbe essere gestita da un numero elevato di vendor. La sostituzione dei computer si concluderà entro il 2005 e gli anni successivi saranno duri per tutti. Attualmente i dieci principali vendor sono: Dell, Hp, Ibm, Fujitsu, Fujitsu Siemens, Toshiba, Nec, Apple Computer, Lenovo Group e Gateway. Per Gartner, tre di questi sono destinati a lasciare. Gli analisti puntano il dito sulle divisioni Pc di Hp e Ibm, maggiormente vulnerabili dal punto di vista dei margini e dei profitti. A creare problemi sarà soprattutto la competizione sui prezzi, destinati a diminuire ulteriormente e a erodere ancora di più i profitti delle aziende. Un mercato quindi sempre più competitivo che, secondo Gartner, spingerà almeno tre vendor ad abbandonare il settore. I fornitori globali saranno obbligati a perseguire la massificazione e l’efficienza della supply chain, abbandonando ogni sforzo mirato a diversificarsi, se non nell’ambito dei servizi e dei prezzi. Chi saranno i “magnifici sette”?