Trend Micro: crescono i virus

News

Nell’annuale rapporto sui virus redatto da Trend Micro, emerge un crescente sviluppo di virus e codici maligni.

Nel 2004 sarebbero stati scoperti 16.880 codici maligni. Ad affermarlo Trend Micro, azienda esperta in sicurezza, che evidenzia come nel corso dell’ultimo anno vi sia stata una vera e propria esplosione di virus. Crescono inoltre le reti “zombie”, le truffe perpetrate attraverso Internet e lo spamming. Un panorama decisamente poco confortante quello riportato da Trend Micro nell’Annual Virus Report 2004. Oltre 37 milioni di computer infettati, l8% in più rispetto al 2003, con una media mensile che supera i tre milioni. Il mese più critico è stato febbraio. Il virus più diffuso è stato NETSKY, che si è preesentato con tre differenti varianti, con la versione WORM_NETSKY.P in pole position.
Ad aggravare la situazione, sostiene il rapporto, la scoperta di un numero sempre maggiore di virus destinati ai telefoni cellulari, e la diffusione di fenomeni quali lo spamming e il phishing, cioè le truffe su Internet. Il 60% delle e-mail inviate sarebbe spamming, afferma Trend Micro, per lo più di tipo finanziario, oltre il 34%, e di tipo sanitario: 20%. Anche le truffe stanno andando molto bene, purtroppo. A luglio, il mese con il più alto tasso di casi, si sono registrate quasi 3.000 truffe. Considerando il periodo da marzo a novembre, sarebbero stati oltre 9.700 i casi di phishing.
Per il 2005 Trend Micro non si aspetta niente di buono, con attacchi sempre più sofisticati. I punti deboli della sicurezza continueranno a essere le chat e le comunicazioni “peer-to-peer”, mentre il tempo compreso tra l’identificazione di una vulnerabilità e il suo sfruttamento continuerà a ridursi. Anche lo spamming e il phishing non subiranno alcuna battuta d’arresto e i cellulari saranno sempre più a rischio.