Tutti contro Apple

Prodotti

In meno di un anno l’iPhone è diventato il terzo smartphone più venduto, dietro a Nokia e a BlackBerry di Rim. Il Melafonino sta diventando il nemico da battere. Anche Adobe realizza le interfacce per iPhone. La carica degli smartphone si ingrossa ogni settimana, con nuovi modelli touchscreen o tattili per contrastare Apple

Tutti contro Apple

La concorrenza a Apple e all’iPhone cresce. I cellulari con interfaccia tattile sono ormai all’ordine del giorno. Al Mobile World Congress di Barcellona, Adobe ha presentato una soluzione client/server per lo streaming media che permetterebbe a creatori di contenuti e operatori mobili di creare interfacce personalizzate ai loro servizi.
La piattaforma Adobe, basata su Flash, punta infatti a creare un possibile e aperto mercato per le interfacce utente mobili laddove Apple, con l’iPhone, ha creato un punto di svolta, detenendo però saldamente le chiavi di questo cambiamento.
Gli attuali dispositivi mobili sono i punti terminali di una vasta rete dati: non c’è alcuna vera ragione per cui oggi ci si debba limitare alle sole interfacce residenti, imposte dai costruttori.
La carica degli anti iPhone è in pista: tutti contro Apple.