Un mercato a macchia di leopardo

Strategie

Il Mercato a discapito dei più pessimisti cresce a macchia di leopardo

Crisi o non crisi, il mercato, a discapito dei più pessimisti, cresce almeno a volume e a macchia di leopardo. È così per il mercato delle printer dove nel corso del primo trimestre dell’anno nell’area Emea il settore è cresciuto in volume del 9,2%, raggiungendo 7,5 milioni di unità, così come cresce anche il segmento pc – Italia – dove si sono venduti 674 mila personal computer (il 2% in più). In questo caso l’incremento, sebbene modesto, non contempla il mercato consumer ma è associato alle migliaia di unità veicolate attraverso le gare Consip. In crescita anche lo storage, almeno secondo i dati dell’analista Gartner, che prevede, per il mercato globale, un incremento del 2,9% rispetto al 2002, mercato che in soldoni vale qualcosa come 4,8 miliardi di dollari. Se questo è il dato generale anche nel nostro Paese lo storage cresce, con una percentuale poco inferiore al 10% così come brilla il settore della sicurezza e tutto il business che ruota attorno, hardware, software, formazione e consulenza. Quello che non decolla però è il settore consumer, che non cresce e non crescerà anche nei prossimi mesi. È di questi giorni l’analisi 2003 di Confcommercio dove viene evidenziato un incremento leggero dei consumi (+0,4%) sostenuto quasi esclusivamente dal comparto servizi (+1,2%) e dai beni alimentari (+1,4%), ma viene rimarcato come le famiglie italiane si stiano sempre più staccando dagli acquisti legati alla tecnologia.