Unify estende la disponibilità di Circuit anche all’Italia

Strategie
Riccardo Ardemagni

Circuit è disponibile presso i partner di canale Unify attraverso due modalità di vendita: il Referral Selling Model e l’Extended Agent Model. Ai partner è garantito un facile accesso affinché possano proporsi ai clienti in modaltà SaaS, confermando e aumentando il valore dello Unify Partner Program

Unify ha ampliato la disponibilità di Circuit, la piattaforma per la comunicazione e collaborazione, a tutto il canale. Come parte integrante della strategia di Unify volta all’espansione del canale, Circuit sarà ora disponibile in più di 30 Paesi del mondo, tra cui l’Italia.

Circuit è disponibile presso i partner di canale Unify attraverso due modalità di vendita: il Referral Selling Model e l’Extended Agent Model. Ai partner è garantito un facile accesso affinché possano proporsi ai clienti in modaltà SaaS, confermando e aumentando il valore dello Unify Partner Program. Dopo aver creato personale qualificato per la vendita, nella modalità Referral Selling Model, i partner possono offrire Circuit a clienti nuovi o già esistenti e rimandare questi potenziali clienti direttamente a Unify.

La modalità Extended Agent Model dà invece la possibilità ai partner di elaborare delle offerte, ricevere l’ordine e mantenere la relazione con il cliente per conto di Unify. Inoltre, Unify Italia ha inoltre potenziato il proprio team di gestione dei canali di vendita grazie a tre nuove risorse commerciali, dedicate allo sviluppo del business attraverso i partner. Questo e altri annunci sono arrivati durante la partner conference italiana tenutasi a Milano nei giorni scorsi, davanti a una platea di oltre 150 persone (provenienti dalle società partner del canale), la società ha confermato il proprio impegno verso la strategia di canale, fornendo i dati sull’andamento dello scorso anno, illustrando i propri piani di sviluppo futuri, tracciando altresì la propria innovation roadmap e offrendo ai partner nuove opportunità per sviluppare il proprio business con Unify.

Michelle Jones
Michelle Jones

Michelle Jones, vice President Marketing EMEAR & APAC di Unify ha illustrato la transizione di approccio al mercato di Unify verso una strategia canale-centrico e ha sottolineato ancora una volta l’impegno che l’azienda pone nella relazione con i propri partner. “Unify ha attualmente completato il processo di passaggio alla strategia di canale in 54 paesi tra quelli in cui opera nel mondo: qui le vendite sono gestite attraverso parnter e distributori ed entro la fine dell’anno fiscale 2015 rimarranno 9 i Paesi in cui permane una combinazione di vendite di canale e vendite dirette. Nel giro di due anni, ci aspettiamo di ricavare il 45% del nostro guadagno dai canali di vendita. Non possiamo tornare indietro – il nostro futuro dipende dal successo dei nostri partner e per questo ci impegniamo a lavorare con loro per anticipare i mutamenti e le sfide che oggi il mercato della tecnologia ci propone, al fine di ottenere una crescita e un successo reali”, ha dichiarato. Un contributo alla trasformazione di Unify è venuto dal nuovo programma di canale, Unify Partner Program, lanciato il primo gennaio 2015. Oltre 2mila partner fanno attualmente parte del programma, di cui più di un centinaio in Italia. Platea1Nell’ambito di una ricerca condotta prima della Unify Partner Conference, è risultato che il 91% dei partner ha in programma di confermare o addirittura incrementare il proprio investimento in Unify nel prossimo anno fiscale. L’Unify Partner Program premia i partner per il loro livello di expertise e specializzazione, contribuendo ad aumentare i flussi di guadagno e, in ultima analisi, la soddisfazione dell’azienda. Fornisce uno schema immediato che permette di prevedere i profitti, con interessanti incentivi per chi incrementa i volumi e un buon ritorno sull’investimento. Prevede inoltre livelli di sconto che riconoscono la maggiore specializzazione, per premiare l’investimento dei partner in Unify, nonché una maggiore differenziazione tra i vari partner per valorizzare l’expertise di ciascuno e far leva sul vantaggio competitivo. “Il successo di Unify dipenderà dal successo dei nostri partner, anche in Italia. Si tratta di un rapporto simbiotico” – ha affermato Riccardo Ardemagni, CEO di Unify Italia.

Riccardo Ardemagni
Riccardo Ardemagni

“Il principale obiettivo del nostro programma di canale è creare nuovi profitti per i nostri partner. Quest’ultimi hanno mostrato grande entusiasmo per la nuova offerta Circuit, chiedendo di poter iniziare a vendere il servizio al più presto possibile. Essendo noi un’azienda partner-centrica, abbiamo ascoltato le loro richieste e accelerato i nostri piani di lavoro, e siamo dunque felici di annunciare quest’oggi la disponibilità per il Canale. Circuit offre ai partner Unify l’opportunità di interagire con i clienti all’interno di una piattaforma di collaborazione assolutamente all’avanguardia. Vendere Circuit rappresenta anche un modo semplice per inaugurare la modalità di vendita SaaS (Software as a Service), ampliando allo stesso tempo lo scambio di opinioni con i clienti circa i benefici di Circuit e migliorando la collaborazione tra i membri dei team”, dichiara. La piattaforma Circuit rivoluziona la collaborazione e la comunicazione mobile, mettendo insieme servizio voce di alta qualità, video, editing e gestione di testi in tempo reale, messaggistica e condivisione di file tutto in unica interfaccia, comune a tutti i membri del team. Il modo in cui le persone creano contenuti e lavorano sta alimentando sempre più il cosiddetto New Way to Work, che grazie alla rete di partner di canale gestita da Unify diventa realizzabile per un numero sempre maggiore di persone.

Thomas Veit
Thomas Veit

In questo periodo di risorse e budget risicati, le aziende devono valutare con attenzione i propri investimenti in tecnologia, giustificabili solo a fronte di un valore e di benefici tangibili. Con Circuit finalmente disponibile, i partner di Unify possono cogliere nuove opportunità offrendo una piattaforma unica per la collaborazione e per la comunicazione aziendale” ha affermato Thomas Veit, Senior Vice President Channels EMEAR di Unify. “I servizi social, basati sulla collaborazione e pensati per il lavoro in mobilità, come appunto Circuit, possono rappresentare un significativo passo avanti nel modo in cui le persone lavorano: migliorano i processi operativi dell’azienda (riducendo i tempi di latenza dei singoli membri del team), aiutano le aziende ad innovare più rapidamente rendendo la loro struttura più “orizzontale” (aumentando cioè la trasparenza e la visibilità), e infine facilitano il collegamento digitale tra vari soggetti, estendendo la collaborazione a partner e clienti.”

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore