Vidyo si prepara a sbarcare in Borsa, al Nasdaq

News
Fabio Tessera

Se banche e advisor approveranno, Vidyo dovrebbe quotarsi in Borsa entro metà 2013. Tra le altre novità c’è il rinnovamento dei sistemi da sala

Vidyo si prepara a sbarcare in Borsa, al Nasdaq.

Questa è una delle novità che ha annunciato Vidyo e che dovrebbe concretizzarsi a metà 2013. A livello di prodotti Vidyo dovrebbe migliorare i sistemi da sala. Fabio Tessera, vice president sales South Europe Middle East e Africa di Vidyo, ha annunciato queste novità durante un evento.

Fabio Tessera
Fabio Tessera 

Dopo aver ricordato i recenti accordi Oem, con Nintendo che monta sulle sue console wii la tecnologia Vidyo per chat e videocomunicazione, Tessera ha ricordato anche gli accordi con Hitachi, con Mitel per arricchire le loro soluzioni di Unified communications con le soluzioni di Tlc e videocomunicazioni Vidyo.

Focus 2013 non è solo quello di vender a clienti piccolo medio grandi ma è anche quello di rinnovare e migliorare alcune linee di prodotto. In primis i sistemi da sala che sono uno dei punti focali per lo sviluppo.

Secondo i vertici di Vidyo, l’attenzione si è troppo spostata sui desktop conference a scapito dei sistemi da sala, sui quali, Tessera svela qualche novità. “Per il prossimo anno saranno più accattivanti, con un nuovo design e un nuovo telecomando che non funzionerà più a infrarossi ma in radiofrequenza versione 3.0”.

Infine un’anticipazione legata alla società Vidyo. Per metà 2013 è prevista la quotazione in Borsa, al Nasdaq, ma, come spiega Tessera, si dovrà attendere la parola degli advisor e delle banche.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore