WD My Passport Wireless, la semplicità della condivisione

Prodotti

Contenuti a volontà pronti da condividere tra 8 utenti diversi, anche senza bisogno di Internet in WiFi, WD My Passport Wireless permette a ognuno di scegliere i propri e si distingue per la flessibilità d’uso con una dashboard dedicata per la configurazione di fino, ma è facilissimo da usare

WD propone un’interessante soluzioni di storage che, senza le complicazioni tipiche dei NAS, e con ingombri molto più ridotti, consente di condividere file, film, musica, foto e qualsiasi altro contenuto multimediale e non con 8 dispositivi diversi, senza bisogno di avere in quel momento accesso a Internet. WD My Passport Wireless è infatti copstituito da un disco fisso, tradizionale, con in più connettività WiFi integrata e anche un lettore di schedine SD. WD My Passport Wireless funziona poi a batteria, ricaricabile, che consente circa 6 ore di streaming video.

Si possono immaginare un’infinità di utilizzi: per esempio può essere usato come ‘distributore’ di film per i ragazzi in auto durante i viaggi, sì perché tra le altre potenzialità c’è anche quella di lasciare accedere a persone diverse contenuti diversi., oppure può essere utilizzato come media/streamer in una località di villeggiatura dove non c’è la disponibilità di tutte le proprie appliance, senza contare poi che se invece in quella località è disponibile anche un punto di accesso a Internet ecco che WD My Passport Wireless si trasforma in un hub pronto all’uso, per ri-distribuire anche la connettività Internet a tablet e smartphone, risparmiando così sul traffico dati 3G/LTE. Il dispositivo si collega ai propri device mobile attraverso l’app My Cloud di WD e funziona con Android e iOs. Si pensi infine anche a un possibile utilizzo del disco che da solo si collega a una rete pubblica o di un albergo e quindi offre poi connettività a 8 vostri dispositivi, con in più la condivisione dei contenuti. In questi casi come opzioni avanzate di hotspot è possibile clonare l’indirizzo MAC, in modo da far comparire un solo MAC Address alla rete di cui si è ospiti, così come si possono predisporre indirizzi Dhcp ma anche indirizzi unici per i dispositivi mobile connessi.

WD My Passport Wireless
WD My Passport Wireless – un tasto di accensione e uno per il collegamento Wifi. Tutto qui

E’ previsto ovviamente un sistema di protezione, come per i normali router WiFi, per cui accederà alla rete del vostro WD My Passport Wireless solo chi è effettivamente autorizzato a farlo. Non solo, ‘l’amministratore’ del disco portatile avrà a disposizione anche una dashboard con cui controllare quanto spazio del disco è occupato da cosa, il livello di carica della batteria, le connessioni WiFi attive e molti altri parametri.

In ultimo, ma non per questo meno importante WD My Passport Wireless si può collegare ai propri dispositivi anche via USB 3.0, ed è questo un vero punto di forza di questa soluzione perché in questo modo i contenuti possono essere trasferiti sul disco nel modo più veloce e facile possibile.

WD My Passport Wireless, i dettagli e l’esperienza d’uso

My Passport Wireless
WD My Passport Wireless

Per entrare nel dettaglio. Sono disponibili My Passport Wireless con tre capacità diverse da 500, 1 TB e 2 TB. Tutti però solo con disco tradizionale, non SSD. Questo ha consentito di mantenere i costi relativamente bassi, ma speriamo che arrivi presto una soluzione con memorie SSD. Il disco misura 8,5x3x13 cm circa per un peso intorno ai 350 grammi nella configurazione più importante con disco da 2 TB, gli chassis dei My Passport con dischi più piccoli sono anch’essi più piccoli. Tanto per dare un’idea di massima con il disco da 1 TB di capacità possono essere memorizzati circa 80 film di media durata, 250mila canzoni e circa 200mila foto a un’ottima risoluzione. I dischi sono formattati ExFAT per essere visti correttamente dalle piattaforme Windows e mobile. E’ richiesta la riformattazione nel caso di utilizzo con il Mac.

Lo chassis di questa soluzione è tutto in materiale plastico, robusto, ma non certificato IP sulla resistenza agli urti, d’altra parte è vero che il disco non deve rimanere attaccato ai dispositivi e quindi la collocazione relativamente fissa, una volta messo in opera in un determinato contesto, dovrebbe preservarlo dagli urti. Su un profilo presenta due tasti e un connettore: Accensione, collegamento microUSB, con porta supplementare per l’alimentazione e infine pulsante per la connettività WPS e per l’immediato collegamento a un router che fornisce la connettività tramite questo sistema (bisogna tenere premuto per circa cinque secondi), quando invece vanno collegati i dispositivi basta premere un istante, così come questo stesso pulsante viene usato per trasferire il contenuto della scheda SD sul disco. La confezione contiene il disco nel suo guscio (l’utente non deve fare nulla), una guida di installazione rapida, il cavo di collegamento USB 3.0 con alimentazione e il connettore USB per l’alimentazione a rete. Quindi con un solo cavo è possibile il collegamento con il PC, che alimenterà il disco, oppure con l’alimentatore di rete.

Sulla parte frontale due led indicano l’attività della batteria, con diversi colori a seconda dello stato di carica, e la rete WiFi attiva.

WD My Passport Wireless Dashboard
WD My Passport Wireless Dashboard

Al primo collegamento con un pc basta semplicemente individuare tra le reti WiFi disponibili quella di MyPassport  e poi navigare tra i menu di configurazione attraverso l’indirizzo http://mypassport, oppure 192.168.60.1. Da qui si procede con l’impostazione della Password Wifi che poi sarà utilizzata dai dispositivi per il collegamento. I dispositivi mobile ovviamente devono avere scaricata la app dai relativi store. Tra l’altro è molto comoda anche la funzionalità della app che permette agli utenti di collegarsi alle proprie risorse storage in cloud (come OneDrive, Dropbox, e Google Drive…) quando il dispositivo dispone della connettività alla Rete.

La nostra esperienza d’uso evidenzia soprattutto un aspetto importante. In WD My Passport Wireless il vero plus è rappresentato dall’intelligenza software, ancora più che dalla soluzione hardware. E’ il software di questo disco il vero punto di forza, proprio per la sua flessibilità d’uso, nulla vieta infatti di utilizzare questo disco anche come semplice servizio di backup completo del proprio computer con una sorta di servizio cloud (WD SmartWare, però solo per Windows), ma la possibilità di lavorare in WiFi, di prestarsi come ponte per una connessione pubblica, di distribuire contenuti diversi fino a 8 dispositivi, oppure anche solo la possibilità di scaricarvi dalle fotocamere WiFi le foto, e infine la sua dashboard di gestione ne fanno davvero un gioiellino dai mille utilizzi.

WD Dashboard
Le configurazioni possibili dalla dashboard di WD My Passport Wireless

WD My Passport Wireless costa 149,90 euro nella versione più piccola, 199,90 per 1 Tbyte di capacità e 299,90 Euro per 2 Tbyte. In verità in rete, anche su Amazon.it solo per fare un esempio, è già possibile trovare il prodotto a un prezzo inferiore.

 

WD My Passport Wireless

Image 1 of 6

WD My Passport Wireless la dashboard

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore