Western Digital vende la linea storage consumer di Hp

Strategie

Western Digital si appresta a seguire anche la distribuzione di una nuova linea Hp, per lo storage consumer, chiamata SimpleSave. Siglato un accordo di carattere internazionale

Western Digital prende in carico tutta la commercializzazione dei prodotti storage dedicati al mondo consumer di Hp. Già ora, la società ne cura la produzione, ma, dal primo giugno, Western Digital ha aggiunto la distribuzione di una nuova linea di prodotti Hp, oltre alla linea Pocket media drive, chiamata SimpleSave e dedicata al mondo consumer.

“Già lavoriamo come produttori per Hp – spiega Maurizio Di Carlo, country manager di Western Digital – ora, continueremo a farlo e in più, marchieremo il prodotto Hp e lo commercializzeremo noi direttamente come Western Digital”.

Dal primo giugno quindi, ha preso il via questo accordo, che ha carattere internazionale: il team Western Digital gestirà tutta l’area storage consumer di Hp. Una decisione storica, in questo periodo, dove Hp ha deciso di affidare in outsourcing il proprio storage per il mercato consumer a Western Digital. “Continueremo a commercializzare la linea di prodotto Pocket media drive (Pmd) e in più ne aggiungeremo una nuova: SimpleSave. La prima linea è la classica dei personal media drive, ossia gli hard disk interni ai notebook e desktop Hp, la seconda, la vera novità – spiega Di Carlosarà più vicina all’utenza consumer. Si tratta di hard disk esterni che potranno essere collegati, tramite porta Usb, a qualsiasi Pc, non necessariamente Hp. Western Digital e Hp hanno già un gruppo di distributori che lavora per entrambi i brand, Esprinet e Ingram Micro. Subito dopo – continua Di Carloinizieremo un processo di espansione dei distributori, identificando insieme la strategia. Per quanto riguarda Western Digital, abbiamo già identificato alcuni distributori che, pur non avendo Hp come brand commercializzato, hanno Western Digital. Lavoreremo affinché anche il brand Hp sia presente nel loro portafoglio. Siamo orientati ai distributori ottimali ma, contemporaneamente, abbiamo grandi partnership dirette con aziende internazionali come Dixon, Fnac e Darty ma ci potrebbero essere delle novità“, spiega Di Carlo.

Una delle novità della società è che, da un anno a questa parte, Western Digital si è rafforzata molto sul canale retail, dato che su quello professionale è già un brand riconosciuto.”Un’azienda come Western Digital che produce all’anno circa 140 milioni di hard disk non era, fino a due anni fa, sul canale consumer per il fatto che è sempre stata produttrice e venditrice ai grandi vendor i quali acquistavano il prodotto e lo rimarchiavano con il proprio brand”, spiega il country manager. “La situazione è poi cambiata nel momento in cui il mercato dello storage è cresciuto così come la cultura digitale e la necessità di conservare e ritrovare velocemente questi dati. Western Digital ha deciso di andare ad approcciare il mercato consumer con il proprio marchio”.

Di Carlo si è soffermato sul mercato in questo periodo di crisi e ha raccontato la propria visione in fatto di guerra sui prezzi. “Molti player giocano su un discorso di ribasso dei prezzi. Noi siamo usciti da questa logica, ci siamo organizzati e investito sulle opportunità”, conclude.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore