Tra videoconferenze e unified communication, Wildix cresce

News

Emiliano Tomasoni, marketing Wildix, ha spiegato alcune novità della società, a partire dalle performance aziendali che vedono la società come prima al mondo ad aver integrato la tecnologia webrtc all’unified communication

A maggio 2014 Wildix aprì la filiale in Germania, vicino Monaco di Baviera, e oggi, ancora start up sta per spiccare il volo attraverso 12 roadshow in Germania finalizzati alla ricerca di nuovi partner per la rete.

Emiliano Tomasoni, marketing Wildix, ha spiegato alcune novità della società, a partire dalle performance aziendali che vedono la società come prima al mondo ad aver integrato la tecnologia webrtc all’unified communication. Tomasoni ha spiegato che la Francia sta facendo da traino grazie al fatto che in tre anni sono triplicate le revenue e si può dire che la stessa filiale non sia più una start up. Wildix-Trento

Tomasoni si sofferma sul tema della videoconferenza, esaltandone i pregi. In particolare, i risparmi di costi nel mondo finance e bancario, legati alla riduzione dei costi di trasferta, per esempio. Al contempo, un aumento della produttività basata sul concetto di video e di tecnologia webrtc, un progetto nato nel 2011 “che consente la trasmissione di dati peer to peer attraverso il browser, quindi non si scaricano più plug in ma si accede al canale diretto della persona con cui si affronta un colloquio potendo scambiare sia voce sia dati”.

Durante la Wildix Autumn Convention 2014 di Malta, l’azienda ha presentato i risultati ottenuti nel primo semestre dell’anno aggiungendo una crescita del 38% sul fatturato globale.

La convention si è tenuta il 20 settembre scorso, in concomitanza con i Wildix GOLD days. Dunque, secondo i vertici della società, le aspettative di crescita  sono state rispettate, merito di una offerta tecnologica capace di attrarre un continuo interesse delle aziende con le nuove tecnologie WEBRTC.

A Malta si è parlato anche dell’importante espansione di Wildix nei mercati esteri: in Francia in particolare, ma anche in Germania, Paese in cui l’azienda ha recentemente inaugurato la propria sede e dove sono già in programmazione nove Road Show in altrettante città. Non da ultimo Wildix ha registrato un crescente interesse anche nell’Est europeo, in particolare in Moldavia, Romania e Bulgaria, paesi in forte sviluppo e ben predisposti a investire nei settori della tecnologia e delle Unified Communications di Wildix.

Risalto è stato poi dato alle novità Wildix in arrivo sul mercato e in particolare a W-AIR Cordless 70 e alla nuova soluzione di videoconferenza basata su KITE, la soluzione Wildix con tecnologia WebRTC. Apparecchio cordless dal design compatto e perfettamente integrato nel sistema VoIP, W-AIR Cordless 70 si presenta con dimensioni inferiori rispetto al W-AIR Cordless 100, è semplice da installare e sviluppato, anch’esso, su protocollo CAT-iq.

La Wildix Autumn Convention è per noi un importantissimo appuntamento di confronto con i nostri partner, oltre che una rilevante vetrina per anticipare ciò che sarà sul mercato nei prossimi mesi. Nell’ottica di un costante rinnovamento al passo con le evoluzioni della tecnologia, Wildix annuncerà quest’anno anche un ulteriore passo verso la piena compatibilità dei software aziendali con i dispositivi Android, Apple e Windows Mobile. Insomma sarà una fine d’anno per noi estremamente stimolante e ricca di novità volte a rafforzare la nostra presenza sul mercato italiano e internazionale”, disse Stefano Osler, Amministratore Delegato di Wildix, durante la convention.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore