Wildix Cloud Program for Reseller, al via la nuova iniziativa

Strategie

Cristiano Bellumat, direttore commerciale di Wildix, spiega il Wildix Cloud Program for Reseller, l’iniziativa che apre per la prima volta le porte a tutti coloro che vogliono vendere soluzioni di centralino telefonico e UC&C in Cloud

E’ al via in questi giorni il progetto, il Wildix Cloud Program for Reseller.  Con questa iniziativa Wildix apre per la prima volta le porte a tutti coloro che vogliono vendere soluzioni di centralino telefonico e UC&C in Cloud.  Il cloud è una tecnologia e un nuovo modo di fare business. Cristiano Bellumat, direttore commerciale di Wildix, ritiene che nei prossimi due anni le offerte per i servizi Saas acquisiranno almeno un 20% delle quote del mercato delle telecomunicazioni e il distributore, attraverso questo programma, vuole offrire opportunità di business alle aziende di informatica per consolidare il  ruolo in questo settore. “Il nostro core business è e rimane lo sviluppo delle UC&C.  Abbiamo recentemente sviluppato una tecnologia che porta le potenzialità della realtà virtuale nelle Unified Communication con un netto aumento della produttività e dell’efficienza aziendale grazie condizioni lavorative più salutari e flessibili per i lavoratori. Ecco ciò che da sempre ci ispira nella ricerca & sviluppo”, spiega Bellumat. Quali sono i requisiti essenziali per vendere UC?

Secondo Bellumat, il system integrator “ideale” nella vendita delle Unified Communication & Collaboration è quell’azienda che ha un’organizzazione non piramidale e ha sviluppato al suo interno delle competenze verticali tali da consentirgli di approcciare al mercato da protagonista nella fase in cui il rischio della disintermediazione è concreto. “E’ quell’azienda del mondo Ict altamente specializzata, capace quindi di affrontare la digital disruption che stiamo vivendo grazie al fattore differenziante della specializzazione al punto da rendere unica la tecnologia che sta offrendo”, spiega. Diventare specialisti lo si diventa nel momento in cui il system integrator pone un focus aziendale sulle attività core business e sulla formazione continua per tutti i settori aziendali.

Nel settore Ict, il direttore commerciale vede una grande difficoltà a mettere in pratica questi due  punti da parte di tutti gli operatori. Poca focalizzazione e molta dispersione di  tempo ed energie in molte attività poco produttive.  Ciò accade perché la tendenza dei system integrator è quella di rispondere direttamente a tutte le richieste che arrivano dai loro clienti,  senza un’analisi preventiva delle competenze interne, delle risorse da impiegare e dei benefici che ne potrà trarre.  Quello che aiuta a diventare degli specialisti riconosciuti dal mercato è il focus aziendale su poche attività ad alta redditività, abbinato a tanta formazione commerciale e tecnica. Di certo un altro ulteriore aiuto lo porta l’introduzione di un nuovo modello organizzativo interno.

Un nuovo modello organizzativo nel quale non esistono più strutture piramidali, ma dove tutti i dipartimenti  possono  comunicare, condividere e  collaborare in modo trasversale accelerando così lo sharing delle competenze, la visione di breve e medio periodo dell’azienda. Questo processo genera una maggiore precisione e velocità nei servizi erogati e una percezione qualitativa da parte dei clienti superiore alle aspettative. Non dimentichiamoci poi, che oggi viviamo in un epoca in cui le aziende sono dei sorvegliati speciali da parte dei loro clienti attraverso i social network che fissano nel cliente la nostra identità e il nostro focus.

Cristiano Bellumat
Cristiano Bellumat

Il corso di aprile è stato prima ancora del suo stesso svolgimento un grandissimo successo, in pochi giorni ha abbiamo dovuto chiudere le iscrizioni e annunciare il tutto esaurito. In meno di una settimana si erano iscritti 197 partecipanti. E’ stato fino a oggi il più grande corso in assoluto in Italia sulle Unified Communication e Collaboration.  C’era  una grande attesa e delle aspettative ancora più alte da parte di tutti, già alla Convention annuale di gennaio avevo annunciato i miei obiettivi. Il mercato delle UC&C sta cambiando velocemente. “Credo che nei prossimi due/tre anni avremo un drastico cambiamento del mercato delle Unified. E’ stato vincente il modello Wildix portato al corso, un modello che crea una struttura non solo tecnica ma anche organizzativa, commerciale e marketing, per andare nel mercato ed avere dei risultati. Queste tre giornate sono il primo passo di un percorso comune per generare ricavi e aumentare i margini nel settore delle Unified Communication e Collaboration”, spiega Bellumat.

Nel futuro si deve puntare in alto, aumentare i margini. E’ stata fissata una seconda edizione ad Aprile 2018 ancora più intesa e ricca di argomenti verticali. Ripercorreremo alcuni elementi trattati nel primo corso e porteremo ulteriori elementi tangibili e di successo per chi opera in questo settore. L’obiettivo è quello di portare a tutti i system integrator le nostre competenze, condividendo ciò che ha avuto successo, perché tenere chiuse le conoscenze in un cassetto non serve. Le competenze, così come la tecnologia, vanno condivise, ed è per questo che desideriamo estendere la nostra formazione a tutti, non solo a chi fa parte del nostro canale.

Quali sono le differenze tra questo corso e le Wildix Academy? La Wildix Academy, ha come obiettivo mantenere alto il livello di formazione tecnica e commerciale dei Business Partner, affinché l’ecosistema raggiunga un denominatore comune nel valore delle competenze. Due sono i percorsi di formazione: uno per i Tecnici e uno per i Commerciali. Le certificazioni tecniche e commerciali hanno validita? 2 anni dalla data in cui sono state ottenute. Il corso UC&C Sales Specialist offre il modello Wildix per essere vincenti nel mercato delle Unified ed è ispirato ad alcuni principi enunciati da Gartner.

Ha come obiettivo  la condivisione  delle competenze tecniche  e commerciale con  tutti i system integrator, non solo con i  nostri partner,  al fine di illustrare il giusto percorso per  generare ricavi nel settore delle Unified Communication e Collaboration.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore