Windows 7: le aziende non lo vogliono

News

Secondo un sondaggio di ScriptLogic, tra le oltre mille aziende che hanno risposto, per sei su dieci il nuovo sistema operativo di Microsoft non sarà installato. Motivo? Risparmi e preoccupazioni sulla compatibilità con altre applicazioni

Più del 50% delle aziende coinvolte in un sondaggio di ScriptLogic dichiara di non installare il sistema operativo Windows 7 di Microsoft, per risparmiare o perché preoccupate della compatibilità con altre applicazioni.

Secondo quanto precisa Reuters e a poche ore dalle novità che costelleranno il Worldwide Partner Conference 2009 di New Orleans, sei aziende su dieci interpellate esprimono parere negativo.

Windows 7 uscirà il 22 ottobre e, a differenza di Windows Vista, finora ha ottenuto buone recensioni. Sono molte le aziende, tra le oltre mille che hanno risposto al sondaggio di ScriptLogic, che affermano di aver fatto economia risparmiando sugli aggiornamenti software e di non potersi permettere le novità di casa Microsoft.

ScriptLogic, che fornisce consulenza alle società nella gestione dei network Windows, ha inviato 20mila questionari ai manager It per saggiare il mercato. A detta di molte aziende, Windows Vista è instabile.

Il sondaggio ha rilevato che il 60% delle aziende non ha intenzione di acquistare Windows 7, il 34% lo farà entro il 2010 e solo il 5,4% già quest’anno. Il 42% cita come motivo principale la “mancanza di tempo e risorse”, mentre il 39% è preoccupato della compatibilità con le applicazioni già impiegate.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore