Windows 8.1, novità e perplessità

News

Windows 8.1 è il refresh del successore di Seven. Microsoft ha confermato sul blog ufficiale che il tasto Start tornerà su Windows 8.1. Le novità sono una decina, ma c’è anche qualche perplessità

Noto con il nome in codice di Windows Blue, Windows 8.1 è il refresh del successore di Seven. Microsoft ha da poco confermato sul blog ufficiale che il tasto Start tornerà su Windows 8.1, sebbene non sarà il ripristino del bottone a cui sono abituati tutti gli utenti di Windows Xp e Windows 7. Le novità sono una decina.

Innanzitutto Microsoft promette più possibilità di personalizzazione della pagina Start e della Modern UI, con la possibilità di avviare i computer già in modalità desktop o in modalità Modern UI, con tile di quattro dimensioni e non solo di due: sulle orme di Windows Phone. Significa maggiore flessibilità, permettendo inoltre di personalizzare lo sfondo di Modern UI come del Desktop, anche con la medesima immagine, creando una sorta di continuità e maggiore uniformità.

Lock Screen sarà personalizzabile con slideshow di foto, sia del computer, sia memorizzate su SkyDrive. Si potranno scattare foto direttamente dal device anche senza sbloccarlo.

Le dieci novità di Windows 8.1
Le dieci novità di Windows 8.1, nome in codice Windows Blue

Diverse app potranno essere selezionate insieme per ridimensionarle, disinstallarle o riorganizzarne la vista. Spostarle nella vista Start sarà possibile tenendo premuto il mouse o con il tasto destro per evitare mosse accidentali. Le app appena installate saranno etichettate come ‘nuove’ e sarà l’utente a decidere se posizionarle nella vista Start.

Il charm Search si potenzia con Bing: diventa la nuova linea di comando, con capacità di aggregare informazioni da più sorgenti (web, app, file, SkyDrive). Windows Store avrà un deciso refresh, mostrando più informazioni e con più ordine, così come tante app come Photos, che possono essere modificate e aperte per essere modificate anche da Mail e SkyDrive. Più versatilità anche nella gestione e nella fruizione della Musica. Sul display si potranno vedere fino a quattro app in contemporanea, invece delle due attualmente possibili. La schermata Start può rimanere fissa su un monitor dedicato. I file possono essere salvati in locale, ma anche, direttamente dal menu Salva, in SkyDrive. Da PC Settings si possono gestire tutte le proprie preferenze principali, senza utilizzare necessariamente il pannello di controllo.

Internet Explorer 11 è il primo upgrade da Explorer 10, che a sua volta è stato il primo browser nato per la modalità touch. IE 11 permette finalmente di tenere sempre in vista la barra degli indirizzi. Arriveranno anche i mouse e le tastiere con cui sarà più facile navigare in Windows 8.1 anche per chi non ha Pc touch.

Il nuovo Start comparirà ogni volta che si muoverà il mouse nell’angolo basso sinistro dello schermo, al posto dell’interfaccia Start di Modern UI. Si può personalizzare il boot tra le viste e così fare in modo di visualizzare tutte le icone delle app invece che la ‘home’ Start, per andare direttamente alla vista completa di tutto.

Inoltre i tablet con Windows 8.1 RT aprpono ai chip Qualcomm Snapdragon 800. Windows 8.1 RT supporterà il quad-core, 2.2GHz per core, USB 3.0 ed integra 3G/4G/LTE sullo stesso silicio.

A TechEd 2013 Microsoft illustra le funzionalità business orientate al cloud: Microsoft ha acquisito InRelease, prodotto di release management per Microsoft .NET e applicazioni Windows Server. InRealease era un‘unità di InCycle Software. Sempre sul versante enterprise, la biometria verrà sfruttata per effettuare il login, l’accesso alle cartelle e al Windows Store. Assigned Acces permetterà agli amministratori di sistema il lock down dei sistemi Windows: sarà l’ideale nelle scuole. Sul fronte del networking, le opzioni includeranno il supporto del wireless display via Miracast, per stampare via Wi-Fi e per consentire il tap-to-pair printing su tecnolgia near-field communications (NFC).

Windows Server 2012 R2 includerà opzioni cloud-centriche, come una funzionalità che usa la de-duplicazione e le tecnologie di remote direct memory access per accelerare le migrazioni virtual machine.

La preview release di Windows 8.1 è attesa il 26 giugno.

 

Autore: Channelbiz
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore