Windows Azure e il cloud visto dai partner Microsoft

Strategie
Luca Venturelli, Director Channels and Sales Operation in Microsoft

aKite, Diamante, GX Italia, KGroup, Tempestive, Vetrya, Vivido e Wolters Kluver Italia sono i partner coinvolti da Microsoft Italia che hanno raccontato la loro esperienza sul cloud e le soluzioni implementate con Windows Azure

Windows Azure e il cloud visto dai partner Microsoft. Otto partner che hanno sperimentato sulla propria pelle lo sviluppo di soluzioni attraverso Windows Azure, la piattaforma di public cloud. aKite, Diamante, GX Italia, KGroup, Tempestive, Vetrya, Vivido e Wolters Kluver Italia sono i partner coinvolti da Microsoft Italia e hanno raccontato la loro esperienza sul campo. In particolare, Windows Azure può essere utilizzato dagli operatori IT, dai professionisti e dalle start up, che possono focalizzarsi sullo sviluppo software senza doversi preoccupare degli aspetti operativi della piattaforma.

Luca Venturelli, Microsoft
Luca Venturelli, Microsoft 

Ma oltre alle novità in ambito Platform as a Service, Microsoft continua l’evoluzione della propria piattaforma come Infrastructure as a Service e oggi, in una logica di Hybrid Cloud, Windows Azure rappresenta anche un supporto infrastrutturale per Pmi e grandi aziende, che possono ricorrere alle sue risorse in base ai picchi di utilizzo senza dover sostenere significativi investimenti per l’ampliamento preventivo del Datacenter. Luca Venturelli, Direttore della Divisione Server & Cloud di Microsoft Italia, ha fatto il punto della situazione anticipando evoluzioni anche sul tema applicativo e novità in ambito storage grazie a un’acquisizione che avrà un “ruolo importante nella strategia di ottimizzazione e servizi applicativi per creare applicazioni ricche e coinvolgenti”. Sul cloud, Venturelli speiga che “non si tratta di rebranding di prdootto ma una strategia che, attraverso Windows Azure, possa aiutare a realzizare macchine virtuali e decidere, in ogni momento, cosa spostare”.

“In virtù dell’evoluzione della piattaforma e a seguito delle ultime innovazioni lanciate da Microsoft negli scorsi mesi, le aziende possono combinare Windows Azure con il nuovo Windows Server 2012 e adottare System Center 2012 per andare oltre la virtualizzazione, mettendo in esercizio e gestendo applicazioni e servizi in ambienti organizzati secondo paradigmi orientati al cloud, private, public o hybrid”, scrive Venturelli in una nota. Ed ecco i partner intevenuti durante la presentazione che, dopo essersi presentati, hanno spiegato l’utilizzo di Windows Azure per sviluppare soluzioni ad hoc in grado di rispondere alle esigenze di specifici settori e o di migliorare i processi tipici di unità organizzative presenti in tutte le aziende.

A partire da Windows Azure, aKite offre per esempio il servizio software “POS & In-Store” per organizzazioni Retail, grazie a un’architettura basata su Smart Client, un’app per Pc dotata di intelligenza e database locale, viene garantita la  continuità delle operazioni di vendita anche in mancanza di accesso a Internet e ai Servizi Cloud.

Diamante ha sviluppato Fatturiamo.it, che supporta la gestione quotidiana delle microimprese che si avvalgono del commercialista per la contabilità consentendo di interagire automaticamente con lo studio e di tenere sotto controllo preventivi, bolle, fatture, gestione clienti e fornitori, incassi e pagamenti, e Network24, che semplifica il lavoro quotidiano del commercialista e la relazione tra aziende clienti e studi e/o Associazioni di Categoria.

GX Italia ha pensato ai team che si occupano di assistenza e manutenzione, per cui la pianificazione rappresenta una leva competitiva, e con GX Note velocizza sia il lavoro dell’ufficio pianificazione che quello del personale impiegato per gli interventi. Automatizzando alcune procedure, come la ricezione delle richieste dei clienti, e ottimizzandone altre, come la gestione dell’agenda del personale e dei report di lavoro, l’azienda può gestire una notevole mole di richieste di intervento in modo efficiente.

KGroup ha creato qoob, una piattaforma per la realizzazione di progetti e servizi finalizzata alla gestione di contenuti multimediali in ambiti come il Content Management e il Digital Asset Management, che permette la gestione centralizzata di tutti i contenuti multimediali garantendo l’univocità delle informazioni, la definizione dei processi di autorizzazione e la gestione semplificata dei contenuti e dei tempi di delivery verso device e applicazioni diversi.

Vetrya ha sviluppato Eclexia video cloud, una piattaforma di distribuzione multiscreen che consente di gestire end to end la diffusione video live e on demand da ogni sorgente e su qualsiasi device. La soluzione offre alta affidabilità in modalità cloud senza limiti di storage, con protezione dei contenuti, pagamenti multicanale e app per tutti i sistemi operativi e tutti gli store di mercato.

Per gli operatori del Turismo, Vivido ha invece sviluppato RateFinder-Hotel, che fornisce allo staff degli alberghi un’informazione importante ovvero la tariffa dei propri competitor. In base alle impostazioni selezionate, RateFinder-Hotel elabora le tariffe  dei principali competitor e portali turistici e notifica i relativi aggiornamenti via e-mail, permettendo anche di memorizzare l’andamento storico delle tariffe.

Per il data entry fiscale Wolters Kluwer Italia ha infine messo a punto WebDesk, che permette di raccogliere durante l’anno, i dati per la compilazione della dichiarazione dei redditi, fornendo la possibilità di inserire i dati on line. La soluzione semplifica la condivisione efficiente di documenti e informazioni e la raccolta di dati di natura fiscale/contabile e relativi alle paghe, che possono essere pubblicati e condivisi in tempo reale con il cliente.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore