Windows Azure: tariffe a consumo e sconti

News

Durante la Worldwide Partner Conference, Microsoft ha svelato le tariffe di Azure. Spicca il programma di sconti in due formule

Microsoft alla Worlwide Partner Conference ha svelato maggiori dettagli su Windows Azure, la risposta di Microsoft nel cloud computing. Microsoft rilascerà Windows Azure in versione finale in autunno, ma intanto ha tolto i veli ai prezzi: ci saranno tariffe a consumo, ma anche sconti per chi sceglie offerte semestrali. Il debutto internazionale è atteso nella prima metà 2010.

Windows Azure è la via di Microsoft verso il cloud computing, e va a sfidare Amazon Web Services e Force.com di Salesforce.com. Windows Azure è la piattaforma e il sistema operativo alla base della vision di cloud computing dell’azienda di Redmond per i prossimi anni.

Nella tariffa a consumo, Microsoft farà pagare 12 centesimi di dollaro per ora per il computing, 15 centesimi per gigabyte per lo storage e 10 centesimi per 10,000 transazioni storage. Per la banda di rete (network bandwidth), Microsoft farà pagare fra 10 e 15 centesimi per per gigabyte.

Il programma di sconti, ribattezzato “development accelerator”, arriva in due formule e offre dal 15% al 30% di sconto sulle tariffe a consumo. E prevede una commissione di sei mesi, passati i quali si ritorna allo standard Azure.

Microsoft, inoltre, ha annunciato i prezzi per SQL Azure database: l’edizione base costerà 9.99 dollari, incluso fino a 1GB di relational database; 99.99 dollari per la Business Edition, fino a 10GB di database.

.Net Services costeranno 0.15 dollari per 100,000 operazioni messaggi, con data I/O al prezzo di 0.10 dollari per gigabyte di dati in entrata e 0.15 dollari per gigabyte in uscita.

Microsoft ha infine promesso il 99.95% di affidabilità per i suoi computer e connettività e 99.9% per role instance e storage.

Leggi:

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore