Wireless, avanti tutta! – Intervista esclusiva

Strategie

CRN intervista Paul Otellini, chief operating officer di Intel e principale sostenitore del canale. Otellini sollecita i partner a entrare nel settore dei prodotti mobili, per rimanere al passo con le tendenze del mercato.

CRN Qual limportanza del canale nel business di Intel per questanno?
Paul Otellini Credo che per noi sia assolutamente vitale. Complessivamente, il canale rappresenta una porzione molto grossa del nostro business. Per pi di un decennio ha rappresentato circa un terzo del nostro giro daffari ed sempre stato al passo con tutti i cambiamenti avvenuti nel settore, ogni anno. vitale. Il programma Premier provider lo sta portando al livello successivo. Lavoriamo insieme in modo da permettere a questa classe di partner di commercializzare un portafoglio pi ampio dei nostri prodotti e con pi valore aggiunto, probabilmente un punto chiave del settore.
Se esaminiamo alcuni mega-trend, si osserva che da una parte continuer la tendenza al basso costo per i prodotti di fascia bassa, a cui si affiancano per prodotti di fascia alta con un margine maggiore. Essere in grado di fornire, con landare del tempo, questo tipo di servizio completo e un supporto con soluzioni completamente integrate si traduce nel fatto che le sme (small medium-sized enterprise) preferiranno acquistare prodotti da un solo produttore. Il canale var rappresenta effettivamente la posizione migliore per continuare su questa linea.
CRN Per i vostri partner importante investire nelle nuove tecnologie wireless e di convergenza, su macchine con processori Intel?
Otellini Non tocca a noi dire a qualcuno che cosa deve fare con la sua azienda. In ogni caso ritengo che, in questo settore, se non si aggiornano continuamente le proprie competenze e tecnologie si corre il rischio di trovarsi in una posizione in cui si potrebbe essere mercificati. Il modo per evitarlo quello di spostarsi in avanti molto, molto rapidamente.
CRN Come sta andando il canale dei system builder con i server a due e quattro vie?
Otellini Questo canale sta crescendo bene. Tende a generare pi volumi nei prodotti a singolo e doppio processore. Alcuni vendono i prodotti a quattro vie, ma ci richiede un livello di investimenti piuttosto sofisticato in termini di gestione delle applicazioni, installazioni e cos via.
CRN Quando prevede che larea mobile white-box crescer con volumi pi elevati?
Otellini I notebook rappresentano ancora una percentuale relativamente ridotta dei sistemi che vengono acquistati dalla base di clienti del canale. Non penso che si tratti del vecchio problema delluovo e della gallina. Ritengo invece che si tratti del livello di sofisticazione. Senzaltro le grandi aziende acquistano una grande quantit di computer portatili, ma non rappresentano una grande base di clienti per il canale. Le sme stanno gradualmente inserendo la mobilit nella loro strategia, per fare presentazioni per esempio, e questo li porter molto probabilmente a comprare i notebook. I consumatori infine li acquisteranno quando decideranno di implementare una rete wireless a casa.
Si pu dire che, per le piccole aziende, usare una rete wireless con i portatili molto pi semplice rispetto alla necessit di stendere i cavi per collegare i desktop. In conseguenza, penso che questo scenario sia pronto a manifestare una crescita interessante. Il canale fornisce i pezzi. Noi forniamo processori, schede e chassis che risultano facilmente assemblabili. In ogni caso, ritengo che la costruzione di notebook richieda una scala, in termini di attivit, che non ancora alla portata dei costruttori di white-box.
CRN Intel sta facendo qualcosa per incoraggiare questi sviluppi?
Otellini Li stiamo incoraggiando molto aggressivamente, ma avanzano secondo la loro velocit.
CRN Quella del grey market stata una preoccupazione piuttosto durevole, lanno scorso…
Otellini Non siamo mai soddisfatti per la situazione del grey market come una marea. A volte diventa intensa, altre volte non rappresenta un problema. pi intensa nei periodi di scarsa disponibilit, ma attualmente non ci troviamo in questa situazione. Quindi non rappresenta un grosso problema.
CRN In che modo Intel lavora con il canale di distribuzione per assicurare la fornitura quando prevista una riduzione di prezzo, oppure una linea di prodotti in fase di transizione da una velocit allaltra del processore?
Otellini Si tratta solo di gestire i prodotti. Abbiamo una pianificazione che consente di affrontare i cambiamenti in modo omogeneo. A volte c qualche scossone, altre volte no. Quasi sempre lo facciamo molto bene.
CRN soddisfatto delle capacit di previsione di Intel?
Otellini Abbiamo imparato che il miglior elemento di previsione costituito dalla linea di trend nel lungo termine. Guardiamo indietro e diciamo probabile che la crescita seguir questa curva per molto tempo. Poi facciamo una ricerca sui dati in modo da supportare questa ipotesi. La ricerca tende a esaminare leconometria di lungo termine nei gruppi di diffusione della tecnologia in una data societ quali sono i livelli di reddito rispetto alla tecnologia?
La cosa pi importante per noi riuscire a ottenere previsioni corrette relativamente agli elementi caratterizzati da lunghi tempi di costruzione, come gli impianti produttivi da 2 miliardi di dollari; ne costruiamo diversi allanno. Ci vogliono anni per costruirli e un paio danni per metterli in linea. opportuno fare questi investimenti secondo una curva che guarda il futuro per tre anni e anche oltre. La vita dellimpianto produttivo pu essere di tre-cinque anni. Per noi essenziale comprendere le dimensioni del mercato relativamente a questi fattori. Non vogliamo trovarci con troppi impianti produttivi o con troppo pochi. Abbiamo imparato a padroneggiare piuttosto bene questa parte della curva. Non sbagliamo pi molto spesso le nostre previsioni circa gli impianti produttivi.
Sugli aspetti di breve termine si pu solo indovinare se marzo migliore di aprile, o qualsiasi altra cosa. In questo siamo bravi come chiunque altro nel settore, anche se ci non dice molto.
CRN Come pensa di fare perch il nome Intel diventi sinonimo di tecnologie recenti, come le comunicazioni convergenti?
Otellini Negli ultimi anni abbiamo fatto pi di una ventina di acquisizioni in questo settore. Spendiamo circa 1,2 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo, ovvero pi della maggior parte dei nostri concorrenti nei settori combinati.
Abbiamo una visione molto chiara su dove stiamo andando una visione incentrata sul silicio. Possiamo usare i vantaggi e la scala del nostro lato computer per pilotare i volumi in questo processo di convergenza.
CRN Quanto importante per voi coordinarsi con gli sviluppatori di software che lavorano sulla piattaforma server Intel?
Otellini un fattore critico. Crediamo molto nella creazione del business internet e nel suo futuro. Per questo scopo ci vuole una combinazione di hardware e software. Lottimizzazione si rende necessaria perch molte soluzioni vengono eseguite su un gran numero di prodotti hardware diversi, in parte proprietari, in parte aperti.
Quello che vogliamo fare avere la certezza di portare in questi segmenti i vantaggi di scala e i volumi del mercato pc e offrire le prestazioni migliori; in conseguenza, dobbiamo ottimizzare lambiente con le nostre architetture e renderle pervasive. Fino a quando saranno pacchettizzate non saranno pervasive. Dobbiamo quindi creare un maggior numero di applicazioni di tipo snap-together. Due anni e mezzo fa abbiamo iniziato a operare a livello di soluzioni nel business dellarchitettura di Intel. Adesso questo settore impiega pi di millecinquecento persone – pi del 90 per cento delle quali costituito da ingegneri – tutte concentrate sullottimizzazione del software e sulla creazione di stack di applicazioni in modo che possano funzionare assieme sulla nostra architettura. Alcune sono di fascia alta; abbiamo dei centri di soluzioni. Altre invece sono di fascia bassa, queste le gestiamo s
u internet.
CRN Quanto sono importanti le attuali relazioni di Intel con Linux?
Otellini uno dei pochi sistemi operativi su cui siamo realmente focalizzati. In ogni caso, non dovremmo uscire dalle giuste proporzioni. Noi andiamo dove ci sono i volumi. I volumi sono sempre stati e sono ancora su Microsoft Windows, probabilmente pi del 90 per cento dei nostri sforzi orientato a Windows.